Zaia: “Veneto chiede di aprire tutto dal 18 maggio”

“Come governatori abbiamo sottolineato la difficoltà di pensare che alcune chiusure possano permanere ancora per settimane. Noi pensiamo che il primo giugno sia un’era glaciale”. Così, nel consueto punto stampa quotidiano, il governatore del Veneto Luca Zaia.

Per Zaia, infatti, bisognerebbe aspettare “troppo tempo. Pensiamo che il punto di caduta per le aperture sia il 18 maggiosto parlando di tutti quelli che sono servizi alla persona: parrucchieri, barbieri, estetisti, i negozi, i centri sportivi, i bar e i ristoranti. Fatto salvo il rispetto per le indicazioni di natura sanitaria e con assoluta responsabilità, il Veneto chiede che si apra tutto il 18″.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.