Etna, da attività stromboliana del Cratere di Sud-Est a fontana di lava

L’Etna ritorna a ruggire e da attività stromboliana del Cratere di Sud-Est si è creata la fontana di lava. “L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, comunica che partire dalle 18:40 UTC circa, si osserva dalle telecamere di sorveglianza il passaggio da attività stromboliana del Cratere di Sud-Est a fontana di lava. Sulla base del modello previsionale, la nube eruttiva si disperde in direzione Est – si legge nel comunicato dell’istituto – Al momento, l’altezza della colonna eruttiva ha raggiunto circa 7 km a.s.l. Alle ore 18:40 UTC l’ampiezza del tremore vulcanico è su valori molto alti con andamento in crescita. Il numero degli eventi infrasonici è alto. Comunicato UNIFI-LGS di attività vulcanica ETNA del 25 Giugno 2021 ore 18:37 UTC. Si comunica che alle ore 18:36:00 UTC di oggi, a seguito di un aumento dei parametri infrasonici e del tremore sismico associati ad una forte attività esplosiva ai crateri sommitali, il sistema automatico di Early Warning dell’Etna ha superato la soglia di attività ordinaria (IP>60) con il
conseguente passaggio in EW1 (come comunicato attraverso SMS ed email) di attività esplosiva sopra la norma. Tale attività infrasonica è ancora in corso. Su base statistica, il passaggio in EW1 ha una probabilità del 96% di anticipare un evento di fontanamento nelle prossime ore”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.