Acicastello, chiuso bar dove i clienti consumavano al banco e non attraverso l’asporto

La Guardia di Finanza della Tenenza di Acireale in esecuzione di un servizio finalizzato ad assicurare il rispetto delle prescrizioni governative imposte dal D.P.C.M. del 26 aprile 2020, relativo alle ulteriori disposizioni attuative del D.L. 6/20, recante misure urgenti di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 – c.d. “Fase 2” – sottoponeva a controllo una nota attività commerciale nel comune di Aci Castello esercente l’attività di “commercio al dettaglio di bevande”.

Al predetto esercizio veniva contestata la vendita di bevande consumate dagli avventori sul banco di servizio e non, come invece previsto dalle normative vigenti, attraverso la consegna da asporto.

Nei confronti dell’esercizio commerciale controllato è stato elevato il relativo verbale di accertamento e contestazione di illecito amministrativo, con contestuale chiusura temporanea per 5 giorni ai sensi dell’art. 4 del D.L. 19/2020 ed irrogazione delle previste sanzioni.

L’attività della Guardia di Finanza pur mantenendo lo specifico ruolo di polizia economico-finanziaria proseguirà incessantemente anche per vigilare sul rispetto delle norme vigenti, che sono poste a tutela della salute e della sicurezza della popolazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.