Salvini, udienza rinviata: saranno sentiti Conte e Di Maio

E’ stata rinviata al prossimo 20 novembre, al carcere di Bicocca di Catania, l’udienza preliminare a carico dell’ex ministro Matteo Salvini. Lo ha deciso il gup Nunzio Sarpietro alla fine della Camera di Consiglio.

Nell’ambito del procedimento sul caso Gregoretti saranno sentiti il prossimo 20 novembre il premier Giuseppe Conte e l’ex ministro Toninelli. il 4 dicembre sarà la volta del ministro degli Esteri Luigi Di Maio e della ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese. Lo ha deciso il Gup Nunzio Sarpietro, al termine della camera di Consiglio.

Il Gup Nunzio Sarpietro, ha così accolto le richieste delle parti, al termine della camera di Consiglio.

La difesa dell’ex ministro aveva chiesto sentenza di non luogo a procedere perché il fatto non sussiste, in subordine approfondimento probatorio da parte del giudice al fine di accertare se le procedure di sbarco indicate nel capo di imputazione sono tutt’ora seguite dal governo Conte 2, anche procedendo all’audizione del ministro Lamorgese.

Bongiorno“Moderatamente soddisfatti”

La difesa di Salvini, come apprende l’Adnkronos, aveva chiesto inoltre al gup di ascoltare dei testi a favore dell’ex ministro dell’interno. L’avvocato Giulia Bongiorno aveva sollecitato di sentire dei testi prima di decidere se rinviare a giudizio o il non luogo a procedere per il leader della Lega.

Lasciatemi dire che sono molto soddisfatto di aver sentito un giudice dire che non ho fatto da solo“, ha detto Salvini, parlando in conferenza stampa, dopo l’udienza preliminare a Catania sul caso Gregoretti. “Tornerò qui non più da solo”, ha aggiunto il leader della Lega. (Adnkronos)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.