Musica: in radio ‘Boh!’ di Maurizio Ferrini feat. Orietta Berti, satira su web-dipendenza

Da oggi in radio, già disponibile in digitale ‘Boh!’ il singolo di Maurizio Ferrini feat. Orietta Berti scritto arrangiato e prodotto da Franco Micalizzi su testo di A. Cardia, Maurizio Ferrini e lo stesso Micalizzi. Una canzone ironica che ha per argomento il mondo del web e l’attuale clima politico. Vengono presi di mira il concetto di algoritmo che ormai regola tutto e la ricerca di approvazione (i ‘like’), sui temi più svariati, da parte dei numerosissimi utenti. In questo caso il venditore di pedalò Ferrini si diverte a proporsi anche come possibile politico. Il personaggio di Orietta Berti rappresenta la tradizione popolare del bel canto all’italiana in questo clima che sembrerebbe aspirare alla modernità ma che infondo non appare molto cambiato.

Tutto ha inizio quando, qualche tempo fa, Franco Micalizzi, compositore di tante colonne sonore ormai ‘cult’ del cinema di genere degli anni 70 incontra per caso, ospite nella medesima trasmissione tv, il comico Maurizio Ferrini, del quale Micalizzi è grande fan. Non si conoscevano e non si erano mai visti prima di persona, i due si presentano ed iniziano a chiacchierare. Ne nasce un’intesa amichevole spontanea che sta andando avanti da qualche tempo. L’idea che con Ferrini si possa costruire un brano musicale atipico e particolare viene a Micalizzi, che glielo propone, invitandolo a scrivere qualche battuta surreale di testo, del genere di quelle che lo hanno reso popolare al grande pubblico. Ferrini accetta e il sodalizio artistico porta subito frutti. Le musiche di ‘Boh’ nascono in un paio di giorni. Quanto al titolo del brano, ‘Boh’, è ispirato al fatto che nella quotidianità questa parola viene usata spesso, anche inconsapevolmente, per scappare dal dover dare una risposta. (Adnkronos)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.