Messina, evade da una comunità terapeutica: rintracciato e tradotto in carcere dai Carabinieri

Nei giorni scorsi i Carabinieri della Stazione di Messina Tremestieri hanno arrestato un 20enne messinese, già noto alle forze dell’ordine, per evasione. Il 20enne, già in regime di detenzione domiciliare presso una comunità terapeutica in Calabria, non aveva fatto rientro nella stessa al termine di un permesso accordatogli.

Sono pertanto scattate le ricerche per rintracciarlo allertando, attraverso la Centrale Operativa del Comando Provinciale Carabinieri di Messina, le pattuglie impegnate nei servizi di controllo del territorio. Le ricerche sono state effettuate nell’area intorno all’abitazione di residenza e nei luoghi abitualmente frequentati dal soggetto che è stato individuato dai Carabinieri in quelle vie limitrofe. Pertanto il 20enne è stato arrestato, in flagranza di reato, per essersi arbitrariamente allontanato dalla comunità in cui era affidato.

Ultimate le formalità di rito, l’arrestato su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, l’uomo è stato tradotto presso la casa circondariale di Messina Gazzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.