Maltempo, colata di fango a Scaletta Zanclea, soccorsa famiglia a Fiumedinisi. Frana sulla strada provinciale per Pellegrino a Monforte San Giorgio. Incolonnamento a Letojanni sull’A20 per le auto con le gomme spaccate dalle buche

Maltempo sulla provincia di Messina. Nelle prime ore della giornata nella zona ionica della provincia di Messina, con conseguenze anche nel versante tirrenico, le piogge torrenziali hanno causato molti danni alle infrastrutture di diversi comuni. “Per fare questo resoconto temporaneo ci basiamo sulle informazioni arrivate e raccolte dalla Sala Sala Operativa (SORIS) del DRPC Sicilia, iniziando da Casalvecchio Siculo, il paese ionico noto per la presenza sul suo territorio di una Chiesa Bizantina non molto lontano da un torrente. Qui il Torrente Rina a causa della violenza delle acque ha spazzato via la conduttura idrica che porta l’acqua ai Comuni di Savoca e Casalvecchio. Della cosa è stata informata e allertata Siciliacque”. Questo lo scrive la Protezione Civile regionale che fornisce anche il dettaglio:

“SAVOCA – Si sta effettuare l’intervento di ripristino della SP 19 con un mezzo della Città Metropolitana: le briglie laterali e centrali del torrente Rina sono state spazzate dalla furia dell’acqua. Rifornimento idrico interrotto, come a Casalvecchio.

FIUMEDINISI Nel corso della notte si sono verificate diverse criticità in tutto il territorio: una famiglia è stata soccorso a causa di una frana di notevoli dimensioni lungo Strada provinciale agricola Fiumedinisi-Pedaria, il cui transito è interrotto. La Città Metropolitana di Messina e lo stesso comune stanno intervenendo con le proprie risorse.

SCALETTA ZANCLEA – Nel paese dell’omonimo castello si è registrata una colata di fango proveniente dall’autostrada, riversatasi nella strada comunale, contrada Saponara, sul corso Sicilia.
Al momento, piove intensamente. Stanno operando mezzi del comune per liberare la strada dal fango. Solo il piano terra di una abitazione invasa dal fango (scantinato e garage), i componenti del nucleo familiare si sono trasferiti ai piani superiori. In atto sopralluogo del CAS poiché la colata ha avuto origine a monte dell’autostrada attraverso canali di scolo.
Circa 7 automobili sono state ricoperte dal fango. Per fortuna non si registrano danni a persone. Anche qui si interviene con le risorse interne della Città Metropolitana e dello stesso comune di Scaletta Zanclea. Sui luoghi presenti i tecnici del DRPC Sicilia

MONFORTE SAN GIORGIO (Versante tirrenico) Si segnala frana su SP 60 Bis Monforte San Giorgio – Pellegrino. Viabilità ripristinata da uomini della Città Metropolitana di Messina e dai i nostri volontari dell’OdV cod. 1318. Il Dirigente del DRPC Sicilia, Ing, Salvo Cocina, sta seguendo direttamente l’evoluzione degli eventi, aggiornato costantemente dalla Sala operativa”.

Un incolonnamento d’auto si è registrato ieri sera a Letojanni sull’A20 per le vetture con le gomme spaccate dalle buche, e una dietro l’altra finivano per mettersi in fila e valutare i danni in attesa dei soccorsi. Gongola anche il Niceto, asciutto fino a qualche settimana addietro e adesso con un bel corso d’acqua che in alcuni tratti tocca le due sponte, in seguito alle piogge che hanno interessato i Peloritani nella notte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.