L’Anci Sicilia partner del progetto formativo sulla gestione delle migrazioni

“Gestione delle migrazioni: formazione delle PA locali”, questo il titolo del progetto co-finanziato dall’UE e coordinato dall’Università La Sapienza di Roma che vede, in qualità di partner, l’ANCI Sicilia, l’ANCI Lombardia, l’ANCI Umbria e il comune di Roma e che sarà presentato in videoconferenza nel corso della prima giornata formativa, giovedì 29 ottobre 2020 alle ore 11.00.

L’incontro avrà lo scopo offrire conoscenze ed abilità complesse, di natura interdisciplinare, imprescindibili nell’attuale fase di ammodernamento della Pubblica Amministrazione, finalizzate al potenziamento delle capacità di governance delle migrazioni ed è rivolto a tutti coloro che, nell’ambito dell’attività lavorativa, si confrontano con questioni e tematiche migratorie attraverso la gestione ed erogazione di servizi alla collettività ormai multietnica.

“Il progetto – spiegano Leoluca Orlando e Mario Emanuele Alvano, presidente e segretario generale dell’Associazione dei comuni siciliani – vuole contribuire al potenziamento delle capacità di gestione delle migrazioni da parte del sistema pubblico, in particolare delle amministrazioni locali, migliorandone i livelli di programmazione, gestione ed erogazione dei servizi”.

“Tra gli obiettivi – aggiungono Orlando e Alvano – anche il consolidamento di una rete territoriale che vedrà il coinvolgimento e la sinergia di decine di comuni. Ciò costituirà una importante opportunità per l’attivazione di un meccanismo a livello locale e regionale teso a rafforzare le competenze degli enti pubblici in materia di politiche e di gestione delle migrazioni e asilo”.

In particolare, l’azione formativa affronterà, mediante specifici moduli, le tematiche dell’asilo e accoglienza, l’integrazione e l’antidiscriminazione, la cooperazione internazionale e la gestione delle migrazioni.

Verrà utilizzato un sistema di formazione online altamente avanzato a livello tecnico in un’ottica di sostenibilità nel tempo di percorsi di aggiornamento di qualità del sistema pubblico su tali temi.

Sono previste video lezioni registrate e lezioni webinar realizzate in streaming, sessioni di approfondimento webinar per dirigenti, amministratori locali e decision maker aventi come oggetto lo scambio di esperienze e di buone prassi al fine di migliorare la qualità delle policy e la programmazione strategica.

Sarà attivato un sistema di Formazione a distanza (FAD), sincrono ed asincrono, che adotta una didattica volta a sviluppare capacità di problem solving e di lavoro in gruppo, modellato sulle esigenze degli enti locali, e che vedrà attività di autoapprendimento attraverso l’utilizzo di contenuti digitali, fonti on line, manuali, testi o risorse libere e attività di apprendimento collaborativo in learning community, attraverso tutoraggio, uso di chat, videoconferenze, webinar, forum, mailing list e  newsletter.

Nel corso di una conferenza finale verrà presentato un documento di sintesi dell’esperienza formativa contenente la valutazione e la sostenibilità futura dell’azione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.