Barcellona Pozzo di Gotto, in arrivo progetto per la sicurezza di quattro canali

I Finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Catania hanno sequestrato 14 kg di marijuana e hanno tratto in arresto A.S., 62 anni, nato a Paternò e residente a Ragalna, per il reato di detenzione, ai fini dello spaccio, di sostanza stupefacente.

L’attività repressiva è iniziata a seguito delle ordinarie attività di controllo economico del territorio che vedono ogni giorno impegnate le pattuglie dei reparti della Guardia di finanza presenti nel territorio catanese.

Nel corso di tali attività è stato notato, in corrispondenza del casello autostradale di S. Gregorio (CT), il predetto A.S. alla guida di un furgoncino commerciale.           

L’inizio delle operazioni di controllo, con la richiesta dei documenti identificativi, ha fin subito determinato la reazione nervosa dell’uomo, che ha indotto i militari ad approfondire le ricerche. È stata pertanto effettuata la perquisizione del furgone condotto da A.S., al termine della quale sono stati rinvenuti, occultati nel mezzo, 12 plichi sigillati contenenti 14 kg di marijuana del tipo “skunk”, caratterizzata da elevato potenziale stupefacente.      

A.S. è stato così tratto in arresto in flagranza di reato per la detenzione ai fini di spaccio, previsto dall’articolo 73 del d.P.R. 309 del 1990.  

L’attività investigativa si colloca nel più ampio quadro delle attività poste in essere dal Comando Provinciale della Guardia finanza di Catania volte alla repressione della produzione e dello spaccio di sostanze stupefacenti e a tutela, in particolar modo, delle fasce più deboli della popolazione.   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.