Valdina, l’Amdas ha donato un defibrillatore alla delegazione Giva

Marchetta, Di Stefano, Italiano e Accordo

Ci vuole cuore per fare determinate cose, e l’Amdas, l’associazione cara al Presidente Mimmo Italiano ne ha moltissimo di cuore e vuole, allo stesso tempo, preservare quello degli altri.
Va inquadrata in quest’ottica la donazione fatta proprio dall’Amdas alla delegazione Giva di Valdina, quella di un defibrillatore semiautomatico di ultima generazione, completo della strumentazione atta a poterlo usare anche sui bambini. Cerimonia di consegna svoltasi nei saloni dell’aula consiliare del Comune di Valdina alla presenza del Sindaco Nino Di Stefano, del Vicesindaco Adele Danze’, del Vicepresidente del Consiglio Angelo Pirri e dell’Assessore Piero Marchetta , del Presidente Amdas Mimmo Italiano con la segretaria Simona Vento, del Presidente della delegazione Giva di Valdina Gaspare Accordo, del Presidente della Confederazione Giva Fabio Di Perri Santo, dei rappresentanti delle forze dell’ordine di Roccavaldina e Fondachello e di numerosi volontari.
A fare gli onori di casa il Sindaco Di Stefano che ha elogiato la scelta dell’Amdas nell’aver donato alla Giva, e quindi a tutta la comunità valdinese, il defibrillatore. Poi è stata la volta del Presidente della delegazione Giva di Valdina, Gaspare Accordo, che ha evidenziato l’opera che l’Amdas effettua nel substrato sociale. Antonio Cannistra’ invece ha voluto evidenziare l’importanza della diffusione del principio della donazione del sangue tra gli alunni delle scuole ed infine Fabio Di Perri Santo, Presidente della Confederazione Giva, ha parlato dell’importanza dell’interazione tra le varie associazioni nel tessuto sociale affinché si possa andare oltre i limiti fisiologici delle varie amministrazioni locali. (ap)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.