Torregrotta, l’Istituto Comprensivo a tu per tu con la Azzolina: “In classe prima possibile”

Emozionati, attenti, pronti on line a porre le domande ma anche a seguire con curiosità le risposte della Ministra all’Istruzione. On. Lucia Azzolina. I ragazzi dell’Istituto Comprensivo Torregrotta hanno dialogato con la Azzolina stamane attraverso un webinar organizzato in collaborazione con Gazzetta del Sud nell’ambito del Progetto “Noi Magazine”. Con l’intervento del presidente della Società Editrice Sud Lino Morgante e del direttore responsabile di Gazzetta del Sud, Alessandro Notarstefano: “Noi magazine continua la tradizione allegata al cartaceo della Gazzetta del Sud, ma la platea dei lettori oggi ha un supporto tecnologico – ha detto Notarstefano – e dobbiamo sottolineare che la lettura non può rimanere superficiale. I social spesso non contribuiscono ad un processo di formazione e informazione dei giovani per orientarli, e bisogna essere molto attenti a questi processi” Per i ragazzi è stato anche il riconoscimento di uno splendido lavoro effettuato per la stesura della prima pagina dell’inserto settimanale, che proprio oggi ha aperto con una bella inchiesta sulla Shoah e sulle conseguenze della Seconda Guerra Mondiale nel nostro territorio. Col quotidiano che è giunto nelle case di tutti gli studenti. E non poco di questi tempi. E poi gli studenti hanno posto le domande alla responsabile del dicastero dell’Istruzione. La Azzolina ha sottolineato quanto sia importante “confrontarsi con gli studenti – ha detto – per ascoltare il cuore pulsante della scuola. Le notizie non basta leggerle ma avere delle menti critiche e approfondire i fatti. Quali obiettivi raggiunti in un anno di mio lavoro? Obiettivi tanti ma li ho dovuti rivedere, avevo tanti sogni ma è arrivato il covid e ci siamo dovuti concentrare sulle emergenze, ma sottolineo che è molto importante tornare in classe prima possibile, perché nonostante la tecnologia ci abbia aiutato molto, anche nel processo di digitalizzazione, è tra i banchi e nelle classi che avviene la migliore formazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.