Torregrotta, ampliamento del cimitero: interrogazione dei consiglieri Carlo Saporita, Angela Cannistrà e Giovanni Scaglione

Interrogazione sull’ampliamento del Cimitero da parte dei consiglieri Carlo Saporita, Angela Cannistrà e Giovanni Scaglione. “Un progetto esistente, agli atti da anni , risulta da subito fattibile ed è già provvisto di relazione geologica, bisogna , soltanto, acquisire le particelle e realizzare a lotti i loculi necessari – scrivono i tre consiglieri su facebook – SI CONTINUA A GIOCARE mettendo seriamente a rischio tutti gli sforzi profusi da noi consiglieri in questi cinque anni per evitare la concessione ai privati del cimitero. La prevista costruzione di 96 nuovi loculi ( con l’abbattimento del muro esterno all’ingresso del cimitero e che possono essere il fabbisogno di meno di un anno ) e la delibera di assegnazione di obiettivi all’area Territorio ed Ambiente, per gli anni 2021 e 2022, per un affidamento a professionista esterno di nuova progettazione per l’ampliamento del cimitero, sono la prova della superficialità degli amministratori che negli ultimi 20 anni hanno snobbato il problema procurando continui disagi alla cittadinanza. Ci auguriamo che i nostri amministratori possano riflettere e attivarsi da subito per la soluzione del problema che risulta prioritario rispetto ad altri progetti in essere e da realizzare specie in questo periodo di pandemia”.

Ecco il testo integrale: “I sottoscritti consiglieri comunali, Carlo Saporita, Angela Cannistrà e Giovanni Scaglione, ai sensi della normativa vigente in materia e secondo lo Statuto Comunale ed il Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale del Comune di Torregrotta, PREMESSO CHE Con delibera di c.c. n. 50 del 24/07/2019 è stata approvata la mozione politica per attività di intervento strutturale e gestione delle strutture cimiteriali; Con delibera di c.c. n. 41 del 15/07/2020 è stata approvata la mozione per l’ampliamento del cimitero; Con delibera di G .M. N. 148 del 13/11/2019 è stato dato atto di indirizzo al Responsabile dell’ufficio Tecnico affinché si attivi tramite il proprio ufficio, sulla base del progetto preliminare già in atti a dare esecutività all’intervento di ampliamento del cimitero; Vista l’ordinanza sindacale n. 14 del 13/03/2018 con la quale si sospendeva la concessione dei doppi loculi cimiteriali ai coniugi e/o ai conviventi superstiti e revocata con successivo provvedimento n. 36 del 29/03/2019;Vista la delibera di G.M. n. 14 del 31/01/2020 con la quale si assegnano gli obiettivi ai responsabili di Area e che all’area territorio ed ambiente veniva assegnata la progettazione, anche a mezzo di professionisti esterni , dell’ampliamento del cimitero; Vista la delibera di G.M. N. 143 del 25/11/2020 con la quale si approva il programma dei lavori pubblici 2021/2023 e nell’elenco è previsto anche il progetto dell’ampliamento del cimitero; Vista la delibera di G.M. N. 2/ del 28/12/2020 con la quale si approva il progetto esecutivo per la realizzazione di n. 96 loculi nel cimitero comunale; Vista l’ordinanza sindacale n. 1 del 05/01/2021 con la quale si sospende la concessione ordinaria dei loculi cimiteriali e che quelli residui vengano riservati, fino ad esaurimento, alla tumulazione di eventuali feretri contenenti le salme di persone decedute a causa del Covid..19; Visto l’emendamento al bilancio di previsione 2020/2022 con il quale è stato approvato lo spostamento di euro 110.000 ai servizi cimiteriali; Vista la delibera di G.M. N. 4 del 01/02/2021;OSSERVATO CHEI dati dei decessi annuali nel nostro comune oscillano tra i 55 e 60 e che, quindi, con la richiesta dei coniugi superstiti si arriva ad un fabbisogno di circa 100 loculi annui; Che nell’arco di questi quasi cinque anni ci sono stati, oltre alle mozioni presentate , interventi in consiglio con risposte degli amministratori che facevano capire che i tempi di attuazione dell’iter burocratico sarebbero stati brevissimi; INTERROGANO IL SINDACO CON RICHIESTA DI RISPOSTA SCRITTA1) Perché, in questi ultimi anni, vista l’emergenza COVD 19, non abbia forzato quel muro di ostacoli burocratici nonostante il consiglio si sia sempre espresso per l’ ampliamento del cimitero; 2) Perché, non ha utilizzato le risorse destinate per l’ampliamento del cimitero;3) Perché, si continuano a predisporre progetti irrealizzabili quando nella mozione di cui in premessa si parlava di lotti per garantire un fabbisogno di circa tre anni;4) Perché, nell’assegnazione degli obiettivi per l’ampliamento del cimitero per l’area territorio ed ambiente si parla solo di progettazione e non di realizzazione dell’opera ;5) Perché, si ridà all’area Territorio ed Ambiente altro obiettivo finalizzato alla progettazione a mezzo di professionisti esterni dell’ampliamento del cimitero ( calcolo metrico, indagini geognostiche, relazione geologica, relazione sismica e calcolo strutturale) – Atto di affidamento con termine 31/12/2021 e con il mantenimento dell’obiettivo anche per il 2022;6) Perché, se esiste già un progetto di ampliamento del cimitero e con una mozione approvata in consiglio comunale per predisporre gli atti amministrativi validi all’acquisizione delle particelle ove è prevista l’espansione cimiteriale anche a lotti si è dovuto attendere un anno per la progettazione e altri due anni per l’affidamento a un professionista esterno ( come da delibera di G.M. N. 4 dell’01/02/2021 );7) Perché, rimandare ad altra amministrazione la problematica dell’ampliamento del cimitero quando ci sono stati e ci sono ancora i presupposti, in emergenza COVID 19, di dare attuazione immediata ,con le risorse disponibili, per effettuare l’esproprio dei terreni limitrofi e realizzare a lotti i loculi necessari per soddisfare le esigenze.8) Pare logico, infine, chiedere al Sindaco se tutto questo racchiude altre situazioni che apparentemente non riusciamo a comprendere ma che fanno evidenziare che questo ampliamento non sa da fare. Si richiede altresì al Presidente del Consiglio Comunale, cui la presente è indirizzata, la cura degli atti propedeutici per l’inserimento di tale interrogazione da trattare nel consiglio Comunale , secondo l’art, 23 comma 1 dello Statuto Comunale. Distinti saluti. Torregrotta, 02/02/2021I CONSIGLIERI COMUNALI Carlo Saporita Angela Cannistrà Giovanni Scaglione”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.