Spadafora, tavolo tecnico “Galilei”. Floridia:”Prima scelta veloce aule e laboratorio del Gabelli”. Venuto:”Disponibilità a concedere ulteriori 8 aule in comodato d’uso gratuito”

La sindaca Tania Venuto

Pomeriggio di fibrillazione per gli studenti del “Galilei” dopo le proteste in piazza dei giorni scorsi e il tavolo tecnico presso gli uffici della Città Metropolitana di Messina. La senatrice Barbara Floridia ha esternato il suo pensiero sulla pagina facebook personale:”Solo oggi a Messina si è tenuto FINALMENTE il tavolo tecnico sulla Scuola – scrive la senatrice sulla sua pagina facebook – Certo avrebbero dovuto farlo mesi addietro, ad ogni modo non cerchiamo la responsabilità di tale mancanza, ma sono felice d’essermi fatta promotrice ( nonostante la competenza non fosse la mia) affinché il tavolo ci fosse e le parti si incontrassero. Grazie ai 3 milioni di euro che la ministra Lucia Azzolina ha messo a disposizione della provincia di Messina, le soluzioni possono trovarsi.La prima scelta, quella più plausibile e più veloce sarebbe la messa a disposizione delle aule e il laboratorio dell’istituto Gabelli. Si vedrà se percorribile. La sindaca Tania Venuto cercherà di riuscire a metterle a disposizione della Provincia, quindi del Liceo.Diversamente la Provincia, nella persona del sindaco De Luca, ha dato disponibilità, grazie ai finanziamenti arrivati dal Governo, di affittare specifici locali. L’unica disponibilità sarebbe però su Villafranca.Ora, tutti noi speriamo nella prima soluzione, diversamente si è comunque individuata la soluzione tampone, cioè la possibilità di affittare ambienti idonei ( o da rendere tali) per lo svolgimento delle attività didattiche su altro comune.Parlarsi con franchezza alla fine è la strada più veloce.La vera novità però è un’altra: finalmente il Liceo di Spadafora avrà, si spera, una nuova sede tutta per sè. Infatti sarà presentato a breve al ministero un progetto di riqualifica dell’Ex Don Orione per realizzare finalmente una seconda sede, a Spadafora, per il Liceo che cresce sempre di più.Ringrazio le rappresentanti dei Genitori e degli alunni, la Dirigente del Liceo, la Sindaca di Spadafora e il Sindaco della Città Metropolitana per la disponibilità a trovare delle soluzioni nel più breve tempo possibile per il bene dei ragazzi”.

La senatrice Barbara Floridia

Dopo il tavolo tecnico di stamane, la sindaca di Spadafora ha fatto le valutazioni alla luce della riunione e ha comunicato le proprie determinazioni nel pomeriggio con una missiva indirizzata al sindaco metropolitano della Città Metropolitana di Messina Cateno De Luca (precedentemente espressosi per la migliore soluzione di affittare uno stabile con 8 aule a Villafranca), e ai dirigenti degli istituti scolastici interessati del “Maurolico” e del”Comprensivo Saponara”. “Con riferimento al tavolo tecnico svoltosi nella giornata odierna – scrive la sindaca Tania Venuto – laddove veniva sollecitata la disponibilità di ulteriori sette aule per le attività didattiche del liceo, si manifesta la disponibilità di questo ente a concedere ulteriori n.8 aule, in particolare:n.4 aule possono essere ricavate al piano terra così come emerso nel sopralluogo con i tecnici di codesta Provincia in data 11 settembre 2020; n.4 aule al piano rialzato così come emerso nel sopralluogo con i tecnici di codesta Provincia in data 4 marzo 2020. Tale soluzione consentirebbe di mantenere nella medesima struttura tutte le attività didattiche del Liceo senza la necessità di spostamenti degli studenti o del personale docente in un altro paese e soprattutto senza impegni finanziari aggiuntivi per eventuali affitti e/o altre spese. Appare evidente, infatti, che la permanenza di tutte le aule del Liceo all’interno del plesso Gabelli risulta essere la soluzione più appropriata per garantire l’unitarietà delle attività didattiche nell’ottica di ottimizzazione e razionalizzazione delle risorse esistenti. Si rimane, pertanto, in attesa di un cenno di riscontro alla presente per la sottoscrizione del contratto di comodato d’uso gratuito dei locali in uso al Liceo e per la definizione del dettaglio delle attività da svolgere per la loro pronta fruizione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.