Sicilia, operazione antimafia “Jungo”. 46 arresti per sgominare il Clan Brunetto

Un duro colpo al Clan Brunetto è stato inferto stamane alla malavita siciliana. L’operazione antimafia dei Carabinieri del Comando provinciale di Catania, denominata ‘Jungo’, su delega della procura etnea, si è svolta dalle prime ore dell’alba, e i militari hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare e di sequestro preventivo nei confronti di 46 persone disarticolando il clan Brunetto, legato a Cosa nostra rappresentata dalla famiglia Santapaola-Ercolano, egemone in gran parte dell’area Ionica dell’area Etnea.
    Il provvedimento restrittivo, emesso dal gip su richiesta della Procura distrettuale di Catania, ipotizza i reati di associazione mafiosa, traffico e a spaccio di sostanze stupefacenti ed estorsione aggravata dal metodo mafioso. Diverse le province interessate con “longa manus” in Romagna. L’operazione, con 46 arresti due dei quali ai domiciliari, è stata eseguita nelle province di Catania, Messina, Trapani e Rimini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.