San Filippo del Mela, un disco di ballate del polistrumentista Giovanni Ragno. Un omaggio ai Musicanti d’”A Maschira”, l’antica tradizione del borgo di Cattafi

Sarà un omaggio ai Musicanti della storica tradizione cattafese quello che Giovanni Ragno, polistrumentista, ricercatore e studioso delle tradizioni popolari siciliane, si appresta a pubblicare sotto forma di disco di ballate (tarantelle, polke,  canzoni, etc..) che vedono come strumento principe il friscàlettu, ossia il flauto di canna siciliano. L’ambizioso progetto, unico nel suo genere, intende raccontare, attraverso le vicende personali dei componenti dell’orchestrina da barbiere che accompagna in musica lo svolgimento della pantomima, la storia degli Scacciuni e dell’intera Maschira i Cattafi, così per come è stata tramandata, oralmente, attraverso i secoli.  

Il disco, alla cui realizzazione hanno partecipato numerosi talenti musicali siciliani, è un percorso storico e musicale che conduce, attraverso i luoghi, all’incontro con Scacciuni, Fioraia, Dame, Cavalieri e tutte le altre figure che compongono la stupenda rievocazione storica di Cattafi, frazione del Comune di San Filippo del Mela. Le ballate, in parte tradizionali ri-arrangiate e in parte di nuova composizione, sono impreziosite dai virtuosismi al friscalèttu di Giovanni Ragno,che ha portato questo semplice strumento di estrazione popolare a raggiungere livelli stilistici di grande rilievo. Il progetto, che vedrà la luce entro il prossimo Carnevale 2022 (possibile data per la ripresa dello svolgimento della storica sfilata, dopo il forzato stop dovuto alla pandemia da covid-19), vanta la preziosa copertina realizzata, appositamente per il disco, dal grande disegnatore di fumetti Lelio Bonaccorso. (MARTINA MENDOLIA)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.