Rometta, “Wine Not? Lasciatelo versare”. Domenica 7 agosto a Sant’Andrea

“Wine Not? Lasciatelo versare” La suggestiva cornice del borgo di Sant’Andrea di Rometta (ME) è pronta per accogliere la seconda edizione del “Wine Not?”, il percorso di degustazione enologica alla scoperta delle eccellenze del territorio. Domenica 7 agosto, a partire dalle ore 19:00, sarà possibile passeggiare per le vie del borgo e degustare i vini delle cantine, ma anche conoscerne i dettagli, la storia che sta dietro le etichette e la possibilità di fare domande agli esperti per farsi così guidare nell’affascinante viaggio nel mondo del vino, che sarà il protagonista assoluto.

Ecco le 20 cantine che saranno presenti con le loro etichette (57 in tutto): Abbazia Sant’Anastasia, Agricola Le Furie, Antica Tindari, Azienda Agricola Lipari, Baglio Oro, Bortolin, Buffa, Cantine Cuppari, Cantine Florio, Cantine Lungarotti, Caravaglio, Coppola 1971, Duca di Salaparuta, Fazio Wines, Giovi, Principi di Mola, Soprano Sindaro, Tenuta Enza La Fauci, Tenuta Rasocolmo, Vigna Sara.

Non mancherà un’area dedicata al cibo, con proposte diversificate e adatte ad ogni gusto e ogni esigenza, con alternative vegane e senza glutine, ma sempre all’insegna della promozione dei prodotti e delle attività locali.

Il viaggio nella cultura enogastronomica sarà accompagnato dalla musica degli “Around Jazz Quintet” e completato da uno scorcio sull’arte grazie alla mostra di pittura a cura degli artisti Maurizio Guerreschi, Pino Nicosia e Domenico Santangelo.

“La seconda edizione del Wine Not? profuma di rinascita. – dichiara Valentino Sesta, Presidente dell’Associazione Sabatina, che ha ideato e organizzato l’evento – Siamo reduci da due anni di forzato riposo e la voglia di ripartire è tanta, come tanto è stato l’impegno profuso per cercare di rendere ancora più accogliente e partecipata una manifestazione unica nel suo genere nel nostro comune. Il Wine Not? deve tanto soprattutto a Santino Marmino, che purtroppo ci ha lasciati troppo presto nel febbraio del 2020, lui è stato il cuore pulsante di questo evento nella sua prima edizione, di questa associazione e di tutta la comunità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.