Rifiuti Sicilia, l’assessore Pierobon:”Tra impianti, rifiuti e idrogeno, andiamo avanti. Fondi per 21 milioni a Monforte San Giorgio e 22 milioni a Mili”

Mentre i rumors politici degli ultimi giorni davano l’assessore regionale dell’Energia e dei servizi di pubblica utilità Alberto Pierobon pronto a lasciare il suo posto in giunta regionale ad una donna per superare l’imbarazzo dell’esecutivo per l’assenza del gentil sesso, il componente del governo Musumeci rafforza il suo impegno facendo in punto della situazione e delle sinergie messe a punto con un post domenicale sulla sua pagina facebook. “Buongiorno a tutti, arrivano buone notizie sul Centro nazionale per l’idrogeno – scrive Pierobon – Ho infatti ricevuto le prime conferme formali di sostegno alla candidatura della Sicilia da parte di agenzie nazionali che si occupano di energia e sviluppo. In attesa di un confronto con il nuovo ministro stiamo costruendo basi solide per la proposta del governo Musumeci, che vale svariati miliardi di euro di investimenti nei prossimi anni. Ci sono anche novità sui rifiuti. Il dipartimento ha infatti trasmesso alla Programmazione una proposta di utilizzo fondi che dovrà essere vagliata e poi inviata alla giunta. In particolare sono previste risorse per costruire nuovi impianti di compostaggio: 13,8 milioni su Catania e circa 43 milioni su Messina, di cui quasi 21 milioni a Monforte San Giorgio e 22 milioni a Mili. Le altre risorse interessano a vario titolo Sciacca, Trapani, Casteltermini e Vittoria, dove finanzieremo gli ultimi interventi per mettere in funzione l’impianto di compostaggio. Continuiamo a fare con serietà quello per cui siamo stati chiamati: lavorare e lavorare, costruendo risultati nell’interesse dei siciliani”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.