Regione Sicilia, il grido di dolore delle agenzie turistiche. Di Toro:”Chiediamo sostegno”

Mimmo Di Toro, agente turistico

L’economia che riparte ha bisogno del turismo, soprattutto dove il sole e il mare fanno del periodo estivo una risorsa indispensabile. E le agenzie di viaggio sono quelle che dall’emergenza Coronavirus escono proprio senza alcuna forma di sostegno, in virtù dell’incertezza di prospettiva che non consente neanche una ripresa, anche se comunque lenta, come negli altri settori. I rappresentanti regionali di categoria si sono lamentati di questo trattamento di disinteresse del governo regionale verso gli agenti di viaggio, che si sentono proprio discriminati: ”Già prima del Covid 19 eravamo penalizzati da situazioni di concorrenza poco leale – afferma Mimmo Di Toro, agente turistico – Eppure siamo stati presenti su tutto il territorio e in particolare in provincia di Messina nelle mete turistiche più gettonate (Eolie e Taormina). Abbiamo subito le disdette legate alla pandemia ma speravamo nel supporto delle istituzioni. Supporto promesso ma non mantenuto. Per questo abbiamo scritto al presidente della Regione Musumeci, chiedendo liquidità come viene concessa a tutte le altre aziende. Pretendiamo rispetto perché riteniamo che la promozione turistica passa anche attraverso la nostra attività, che non ha natura solo speculativa, ma di valorizzazione del territorio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.