Referendum dei lavoratori di Messina Servizi: innalzata al 33% la percentuale per le assunzioni di lavoratori a tempo determinato

Si è svolto lo scorso sabato 27 febbraio il referendum dei lavoratori promosso dalle segreterie provinciali di Fp CGIL , Fit CISL,  e Uiltrasporti   alla Messina Servizi Bene Comune promosso, secondo quanto previsto dagli accordi nazionali di settore , per elevare la percentuale di assunzioni in azienda con contratto  a tempo determinato. Erano interessati alle operazioni di  voto 579 lavoratori con il quorum fissato a 291 ( 50% + 1 ) degli aventi diritto . I lavoratori hanno largamente approvato la proposta messa a referendum dai sindacati e dopo le operazioni di scrutinio nei tre seggi predisposti,  a cui si è aggiunta la possibilità di un voto on line su specifica piattaforma web aziendale , i votanti sono risultati 315 di cui 307 favorevoli  e 8 contrari . Le operazioni di sono svolte in spazi aziendali idonei e con ampio controllo e gestione dei flussi dei votanti  nel massimo rispetto di tutte le norme per prevenzione del rischio covid19.  Ringraziamo  tutti i lavoratori che hanno aderito alle operazioni di voto – dichiarano Fp Cgil Fit Cisl e UIltrasporti – dando così un segnale di ampia partecipazione alle dinamiche sindacali e aziendali. Fermo restando che l’obiettivo comune è da sempre il lavoro stabile per garantire futuro e sviluppo produttivo , i  lavoratori stessi validando la possibilità di incrementare il numero delle assunzioni a tempo determinato in azienda , consentono in questa fase storica, di mantenere internalizzati i servizi della società partecipata del comune, ribadendo il valore del servizio pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.