Patti, finanziata la “Ciclovia storico-naturalistica tra il sito archeologico della Villa Romana ed il Centro Storico”

“Con grande soddisfazione ho il piacere di annunciare che la Giunta di Governo Regionale, con Deliberazione n. 289 dello scorso 1.7, ha inserito tra gli interventi da finanziare con risorse del Fondo Sviluppo e Coesione la “Ciclovia storico-naturalistica tra il sito archeologico della Villa Romana ed il Centro Storico di Patti, mediante riqualificazione ambientale del margine del Torrente Montagnareale” per l’importo di €. 910.799,00, di cui l’Ente ha prodotto la progettazione di livello definitivo – scrive Aquino -Si tratta della concretizzazione di un’idea nata diversi anni addietro, tenacemente perseguita dalla mia Amministrazione, la cui realizzazione consentirà di mettere in connessione due straordinarie ricchezze del nostro territorio, la Villa Romana a valle ed il Centro Storico a monte, su cui si è fondato lo sviluppo storico e l’identità urbana e culturale della Città di Patti attraverso un percorso che si snoderà lungo i margini del torrente per quasi 2 Km di indubbio interesse naturalistico. La creazione di questo percorso determinerà inoltre la riqualificazione di alcune aree degradate e contribuirà, assieme al già esistente Sentiero “Coda di Volpe” ed a quello di ormai prossima realizzazione “Grotte Mongiove – Tindari”, ad arricchire l’offerta di turismo naturalistico, sempre più appetibile tra i visitatori soprattutto stranieri.
Questo risultato è un’ulteriore conferma del gran lavoro di programmazione svolto in questi anni, che porta e continuerà a portare frutti importanti anche in futuro. Un sincero ringraziamento va ai Tecnici Comunali che hanno realizzato la progettazione, all’arch. Davide Luca per il supporto tecnico ed all’ex Assessore Marco Scardino che ha curato l’iter amministrativo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.