Nord Stream, “tracce di esplosivo, è stato sabotaggio”

Tracce di esplosivo sono state rinvenute nei pressi delle falle dei gasdotti di NordStream confermando che le esplosioni di fine settembre sono state un atto di sabotaggio. E’ quanto ha dichiarato il procuratore svedese, Mats Ljubfqvist, che sta guidando l’inchiesta su Nord Stream, riferendo i risultati delle analisi condotte sui reperti recuperati. Al contempo, il procuratore avverte che “l’inchiesta preliminare è molto complessa ed estesa” e che quindi il lavoro continua. (Adnkronos)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.