Milazzo, intensa attività culturale al MuMa: dal libro “Isole” vicine allo spettacolo “Cinque stanze per Stefano D’Arrigo”

Lungo week end di intensa attività presso il Museo del Mare di Milazzo con appuntamenti forti, a partire da venerdì con la presentazione del libro “Isole vicine” di Maria Clara Martinelli, che fornisce uno squarcio speciale della storia dell’arcipelago delle Isole Eolie e le comunità umane nella preistoria mediterranea. Dopo i saluti dell’assessore alla cultura Francesco Alesci con l’autrice del libro, archeologa del Parco Archeologico delle Isole Eolie e Museo Barnabò Brea, hanno dialogato Annunziata Ollà, archeologa della Soprintendenza Beni culturali e ambientali di Messina e il docente di greco e latino al liceo classico “Impallomeni” di Milazzo Massimo Raffa.

Sabato speciale con un viaggio nel mondo darrighiano, riletto in maniera inedita, tra il potere evocativo e trascinante di parole, immagini, musiche e coreografie che si intrecciano, si abbracciano e completano in una danza eterea. Questo è lo spettacolo “Cinque stanze per Stefano D’Arrigo”, lavoro nato dalla partitura scenica di Dario Tomasello, messo in scena con le allieve del Dams di Messina: Mariarita Andronaco, Federica Giglia, Aurora Grasso, Giada Minissale, Giulia Tringali. La compagnia ne ha poi dibattuto con la docente e giornalista Katia Trifirò.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.