Milazzo, il plauso del sindaco agli organizzatori del Milazzo Film Festival alla conferenza di apertura. Oggi i primi appuntamenti

Il sindaco Pippo Midili è intervenuto ieri mattina a palazzo D’Amico alla conferenza stampa di apertura del “Milazzo Film Festival”. Al tavolo hanno preso parte anche il presidente del Consorzio Area Marina Protetta “Capo Milazzo” Giovanni Mangano, il presidente del Comitato organizzativo del Festival Antonio Napoli, il presidente dell’associazione “L’altra Milazzo” Marco Vitale, il curatore del programma Antonio Nunzio Isgrò e la conduttrice del Festival Noemi David.

«Fare squadra è fondamentale, per questo la nostra amministrazione è stata presente a fianco dell’organizzazione – ha affermato il sindaco di Milazzo Pippo Midili – La cultura è di tutti e c’è tanta voglia di fare in città, al di là degli schemi e dei ragionamenti politici. Ci piacerebbe che Milazzo possa entrare a far parte di un circuito cinematografico e sono contento che il Festival potrà essere il punto di ripartenza per gli eventi della nostra città.»

Il presidente Napoli ha parlato del Festival come occasione unica per la promozione della città, annunciando che dal prossimo anno una sezione specifica sarà dedicata specificatamente all’ambiente, sempre in collaborazione con l’Area Marina Protetta.

Altri interventi sono stati quelli di Giovanni Mangano, di Antonio Nunzio Isgrò che ha illustrato il programma delle quattro giornate e di Marco Vitale che si è soffermato sui cortometraggi del Concorso internazionale ribadendone l’alto numero di candidature (ben 93 da ogni parte del mondo) e la qualità che ha reso non poco semplice la selezione dei quindici finalisti.

Oggi – 15 luglio, prima giornata di Festival con un omaggio al campione di apnea Enzo Maiorca. Sarà la figlia Patrizia a ricordare il padre, anche con l’ausilio di alcune vecchie video-interviste. Si continuerà la sera in piazza Duomo nel ricordo di Maiorca e con lo sguardo proiettato alle Eolie. In collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia–Cineteca Nazionale di Roma e il Museo del Cinema di Stromboli, sarà proiettato il lungometraggio “Stromboli – Terra di Dio” (1950) di Roberto Rossellini, anticipato da uno straordinario filmato a colori sul dietro le quinte del set che vide nascere l’amore proprio tra Rossellini e l’attrice Ingrid Bergman.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.