Website Editore!

Milazzo, costone roccioso: approvato in Conferenza di servizi anche il progetto da 7 milioni

rom awin.com -->

Decisivo passo avanti per il progetto di consolidamento del costone roccioso di Ponente finanziato nei mesi scorsi dall’ufficio del Commissario di governo contro il dissesto idrogeologico con l’importo di 7 milioni e 259 mila euro (somma che permetterà di operare per il primo stralcio funzionale da effettuare nella parte sovrastante la Ngonia del Tono).
La Conferenza di servizi che riunisce tutti gli enti (Soprintendenza, Genio Civile, Autorità di bacino del distretto idrografico della Sicilia, Asp, Comune di Milazzo) ha concluso l’istruttoria, formulando parere favorevole e quindi automaticamente dando il via libera alla stazione appaltante di porre a base di gara l’intervento, ricorrendo all’appalto integrato di progettazione esecutiva. L’obiettivo è attuare nel più breve tempo possibile i lavori dichiarati “urgenti ed indifferibili”.

 «Un intervento importantissimo – afferma l’assessore ai Lavori pubblici, Santi Romagnolo – che permetterà la messa in sicurezza del costone roccioso sovrastante ‘Ngonia del Tono, comprese le parti sottostanti di via Manica, ivi incluso il potenziamento della regimentazione delle acque meteoriche anche di via delle Magnolie che effettivamente necessita di un urgente intervento per evitare il verificarsi di situazioni di pericolo, come è già avvenuto una decina di anni addietro. Il raggiungimento dell’obiettivo – prosegue Romagnolo – è stato possibile grazie ad una sinergia tra un gruppo di lavoro interno al municipio, ed alcuni professionisti esterni che li hanno coadiuvati per consulenze specialistiche di supporto e progettazione strutturale (geotecnica, idrologica e idraulica). Ovviamente un grazie anche al delegato del governo che ha gestito la conferenza di servizi decisiva ad acquisire tutti i pareri indispensabili prima di far partire l’appalto».

Comprensibile anche la soddisfazione del sindaco Midili. «Presentare un progetto definitivo completo degli elaborati, così come prevede la normativa – sottolinea – è fondamentale per intercettare le risorse che sono messe a disposizione dei Comuni. Sono contento che queste progettazioni siano venute fuori dagli uffici dopo che il dirigente Domenico Lombardo, su input dell’assessore Romagnolo, ha individuato il gruppo di lavoro. Un grazie lo rivolgo al presidente Musumeci e al commissario Maurizio Croce con il quale abbiamo stabilito una sinergia che ci ha permesso di portare a compimento questo percorso tutt’altro che facile. Proseguiamo, dunque, la pianificazione delle opere che interessano il nostro territorio puntando ad essere presenti ad ogni “finestra” che prevede l’assegnazione delle risorse ai Comuni».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.