Messina, weekend di controlli: tre persone arrestate e tre denunciate

Nel weekend appena trascorso, i Carabinieri della Compagnia di Messina Sud hanno intensificato i controlli concentrandoli nell’area sud della città peloritana. Obbiettivi primari sono stati l’identificazione di soggetti di interesse operativo, la prevenzione e repressione prevenzione dei reati in materia di circolazione stradale con particolare riferimento alla guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche, nonché in merito al rispetto delle misure imposte dall’Autorità giudiziaria. Nell’ambito dei controlli verso i soggetti destinatari di misure restrittive della libertà personale imposte dall’Autorità giudiziaria, i Carabinieri della Stazione di Santo Stefano Medio hanno tratto in arresto per il reato di evasione un 31enne del luogo ristretto alla misura cautelare degli arresti domiciliari per i reato di sfruttamento della prostituzione. I Carabinieri hanno sorpreso il 31enne a bordo della propria autovettura senza alcuna autorizzazione. Nello stesso ambito i militari della Stazione Carabinieri di Tremestieri hanno tratto in arresto un 80enne del luogo, già sottoposto agli arresti domiciliari per il reato di incendio ed atti persecutori, colto al di fuori della propria abitazione senza alcuna autorizzazione. Entrambi gli arresti sono stati convalidati dalla competente Autorità giudiziaria e i soggetti ricollocati agli arresti domiciliari in attesa di un nuovo giudizio. Nel fine settimana i Carabinieri della Stazione di Tremestieri hanno eseguito un ordine di carcerazione nei confronti di un 50enne del luogo che, già sottoposto alla dell’affidamento in prova al servizio sociale, a seguito di perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di tre piante di marijuana, di altezza di mt. 1,5, per un peso complessivo di gr. 400 della medesima sostanza stupefacente. La misura dell’affidamento in prova al servizio sociale è stata revocata e il 50enne tradotto presso la casa circondariale di Messina Gazzi. Inoltre, particolare attenzione è stata rivolta al controllo della circolazione stradale ed al riguardo i Carabinieri delle Stazioni di Gazzi e di Scaletta Zanclea hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Messina, 3 messinesi, dai 21 ai 58 anni, per guida sotto l’effetto dell’alcool poiché fermati alla guida delle proprie autovetture con un tasso alcolemico superiore ai limiti consentiti dalla legge.

Infine, durante i servizi svolti nel weekend appena trascorso dai Carabinieri della Compagnia di Messina Sud, sono stati controllati 181 veicoli ed oltre 251 persone con la contestazione di 18 contravvenzioni al Codice della Strada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.