Messina, metroferrovia senza l’integrazione del servizio treno-bus. Uiltrasporti:”Non si sprechi l’ennesima occasione, Mondello convochi un tavolo tecnico”

“E’ iniziata la nuova stagione scolastica ed il servizio di Metroferrovia tra Giampilieri e Messina non è certo decollato come si sperava – dichiara la Uiltrasporti Messina – dopo l’ottima partenza lo scorso mese di maggio con l’introduzione delle tariffe integrate ed il biglietto unico treno-bus. Auspicavano che questi mesi fossero utili per sperimentare l’integrazione del servizio tra Trenitalia e Atm Spa, continua Uiltrasporti Messina, ma sembra che da quel versante tutto o quasi sia rimasto invariato. Eppure il servizio sarebbe stata una grande boccata d’ossigeno per la zona sud e la mobilità di migliaia di lavoratori e studenti impegnati nell’avvio della stagione scolastica, offrendo maggiori alternative di trasporto  in questa delicata fase di emergenza covid 19. Dal fronte dell’affluenza dei viaggiatori temiamo che in questi mesi non si sia  riscontrato un incremento nell’utilizzo del servizio – continua la Uiltrasporti – ed in questo senso sarebbe utile capire da Atm Spa e Trenitalia quanti siano i biglietti integrati venduti in questa prima fase. Di certo occorre non sprecare l’occasione di un’ottima integrazione tariffaria già avviata – continua la Uiltrasporti – e per questo chiediamo all’assessore Salvatore Mondello di farsi promotore di un urgente tavolo tecnico tra le parti che solleciti Atm Spa e Trenitalia a predisporre  piani esercizio integrati tra loro con maggiori corse treno e bus, coordinando gli orari con le reali esigenze dell’utenza. Allo stesso tempo – conclude la Uiltrasporti – sollecitiamo all’assessore Mondello la conclusione di tutte le opere di manutenzione nei posteggi e nei servizi a supporto delle stazioni Fs interessate, segnalando, una tra tutte, le pessime condizioni della stazione di Contesse,  ove le mareggiate hanno causato danni enormi ed i cantieri ad oggi avviati ma non conclusi impediscono l’utilizzo completo delle aree ed il sottopasso, sporco e buio, risulta inadeguato anche al transito anche dei pedoni. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.