Messina, Cas. Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti:”Si attende ancora l’ultimo passo”

Sul CAS arriva una nota di Filt Cgil –  Fit Cisl – Uiltrasporti. Tutti gli atti per la trasformazione dell’ente sono pronti ma si attende  il via libera della giunta regionale per lo statuto.  “Serve una netta accelerazione per il rilancio dell’ente ed il via libera alle nuove assunzioni – Filt Cgil Fit Cisl, Uiltrasporti richiedono al Cas l’applicazione economica del contratto e l’avvio di un bando per 100 assunzioni di “Agente Tecnico Esattore” e 30 unità nel settore tecnico-amministrativo. Finisca l’era del precariato e via libera al turn over”. 

’Dalla legge 4/2021 approvata il 9 febbraio e pubblicata il 19 febbraio sulla Gazzetta Ufficiale sono trascorsi quasi 120 giorni ma non si sono completati  gli atti necessari per dare seguito alle giuste rivendicazioni dei lavoratori. Oggi la partita si gioca tra le stanze della burocrazia della Regione. Dopo anni di proteste e una lunga stagione di scioperi si è aperta una pagina nuova che deve rilanciare il consorzio autostrade siciliane.  Così esordiscono Garufi, D’Amico e Barresi, segretari di Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti, al termine dell’incontro odierno con i vertici del Cas, l’ultimo in ordine di tempo di una serie di incontri intrapresi dal mese di febbraio dopo il voto della legge regionale che ha avviato la trasformazione dell’ente economico. 

Abbiamo accolto positivamente il voto dell’assemblea  relativo al nuovo ente economico, fase che auspichiamo si concluda a breve con l’approvazione dello statuto dell’ente da parte della Giunta Regionale Siciliana – continuano i sindacati – nel rispetto dei tempi che le parti si sono date nei precedenti incontri – anche se ribadiamo che i riconoscimenti economici ai lavoratori del contratto nazionale delle autostrade debbano già decorrere da tempo. Su questo punto come su tutti gli arretrati economici maturati dai lavoratori nel corso degli ultimi anni si proseguirà nell’interlocuzione senza fare sconti al Cas, augurandoci di trovare un’intesa ma pronti a dare battaglia anche in sede legale. Abbiamo anche convenuto con il management del Cas sull’esigenza della definizione della pianta organica del Consorzio – continuano Filt Fit Uilt – per la copertura delle numerose posizioni professionali vacanti in svariate qualifiche sia di esazione che tecniche-amministrative. Non possiamo che accogliere positivamente la delibera n. 21/CD del 25 maggio 2021 con la quale si procede alla trasformazione dei numerosi contratti part time in full time, atto che questi sindacati richiedevano da anni per dare giuste risposte a tanti lavoratori – continuano Garufi, D’Amico e Barresi  – ma nell’incontro odierno, e dopo le numerose interlocuzioni delle strutture regionali di questi sindacati con l’assessorato al ramo, abbiamo anche sollecitato l’ente a procedere con urgenza ad un Concorso pubblico per la copertura con contratto a tempo indeterminato per un numero di 100 posti di Agente Tecnico Esattore. 

Reputiamo che, dopo aver remato tutti nella stessa direzione per la trasformazione dell’ente – concludono i sindacati – ed espletate le incombenze burocratiche oggi si debba procedere alle necessarie assunzioni dirette e a tempo indeterminato all’esazione e dare le giuste risposte ai tanti lavoratori che reclamano da anni il giusto diritto ad uscire dalla precarietà. Deve essere chiaro – concludono i sindacati- che il rilancio dell’ente deve necessariamente passare da nuove assunzioni e dal riconoscimento dei diritti dei lavoratori’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.