Mattarella a Basovizza, mano nella mano con Pahor

Con il saluto, gli onori militari, gli inni sloveno e italiano, rassegna e il saluto alla bandiera è iniziato presso la Caserma del 2° Reggimento Cavalleria Piemonte a Villa Opicina, l’incontro tra il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il suo omologo sloveno Borut Pahor.

Mattarella ed il suo omologo sloveno si sono recati alla Foiba di Basovizza per deporre una corona di fiori. L’evento è di grande valore dato che Pahor è il primo presidente di uno dei Paesi nati dalla disgregazione della ex Jugoslavia a commemorare le vittime italiane delle foibe. I due presidenti, che hanno osservato un minuto di silenzio dandosi la mano, hanno deposto poi un’altra corona di fiori al Monumento dei Quattro Martiri. Anche qui hanno osservato alcuni minuti di silenzio tenendosi per mano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.