M5S, domenica resa dei conti sulla riforma della giustizia

A poche ore dalla finalissima di Wembley Italia-Inghilterra, domenica alle 16.45, sulla piattaforma Zoom, andrà in onda un altro ‘match’: quello tra i gruppi parlamentari M5S e i ministri pentastellati sul tema della riforma della giustizia, varata nell’ultimo Consiglio dei ministri tra i fortissimi mal di pancia 5 Stelle. L’incontro è stato convocato dai direttivi grillini di Montecitorio e Palazzo Madama dopo il pressing degli eletti, sul piede di guerra dopo quello che viene bollato (nelle chat interne ma anche sui social) come l’ennesimo “tradimento”. I più accesi sostenitori della riforma Bonafede si leccano le ferite e iniziano seriamente a mettere in discussione il senso della permanenza M5S nel governo Draghi. Tra questi la vicepresidente della Camera Maria Edera Spadoni, che su Facebook si interroga: “I direttivi Camera e Senato hanno dato indicazione di astenersi su un provvedimento che, da quello che leggo, rappresenta il ritorno ad un’anomalia italiana e rischia di trasformarsi in una falcidia processuale?”. “Sì, l’indicazione era quella”, conferma all’Adnkronos una fonte del direttivo di Palazzo Madama, che preferisce trincerarsi dietro l’anonimato.(Adnkronos)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.