Librizzi, in gara i lavori per consolidare la periferia sud-est

Il codice R4, assegnato a quei territori ad alto rischio sotto il profilo dell’assetto idrogeologico, è per Librizzi un marchio di fabbrica. Il Comune del Messinese, infatti, è da sempre tormentato da gravi dissesti che pregiudicano la stabilità di ogni tipo di infrastruttura, a cominciare dalle abitazioni della gente. Dopo i lavori finanziati e avviati nella parte più interna dell’abitato dalla Struttura commissariale che fa capo al governatore siciliano Nello Musumeci, il fascicolo sulla cittadina nebroidea non può dunque andare ancora in archivio. E così, gli uffici di piazza Ignazio Florio, diretti da Maurizio Croce, hanno pubblicato una nuova gara attraverso la quale dovranno essere affidati i lavori di consolidamento anche della periferia sud-est. In particolare si tratta della zona compresa tra l’ingresso del paese, lungo la strada provinciale 126, e il quartiere Petrolo che si trova a valle.

In quest’area, da almeno un ventennio una serie di smottamenti mette a rischio l’incolumità pubblica e l’intervento a lungo atteso consiste nella realizzazione di paratie di pali e nuovi muri di contenimento in cemento armato che andranno a sostituire quelli esistenti, fortemente degradati e lesionati. A monte, l’intero versante dovrà essere risagomato con terrazzamenti in gabbionate ed è previsto anche il ripristino e la sistemazione della sede viaria. L’importo complessivo dell’appalto ammonta a novantaduemila euro e le offerte potranno essere presentate fino al prossimo ventiquattro novembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.