Lavoro, attuazione programma Gol: avviso della Regione con una dotazione di 12,5 milioni

Favorire il reinserimento nel mercato del lavoro di disoccupati, di percettori di ammortizzatori sociali e di lavoratori impegnati in attività socialmente utili. È questo l’obiettivo dell’Avviso 1/2022 pubblicato dall’assessorato della Famiglia, delle politiche sociali e del lavoro della Regione Siciliana, grazie al decreto firmato dal dirigente generale del dipartimento del Lavoro. Si tratta di un ulteriore passo in avanti nell’attuazione del Piano di attuazione regionale del programma Garanzia occupabilità dei lavoratori (Par Gol). 
La misura dispone di una dotazione di oltre 12,5 milioni di euro, risorse a valere sul Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) nell’ambito della Missione 5 “Inclusione e coesione”, Componente 1.1 “Politiche attive del lavoro e sostegno all’occupazione”, Riforma 1.1 “Politiche attive del lavoro e formazione”, all’interno della dotazione finanziaria complessiva di circa 95 milioni per il periodo 2022-2025.
«Con i bandi pubblicati in questi giorni dal dipartimento del Lavoro – sottolinea l’assessore regionale al Lavoro, Antonio Scavone – la Regione sta facendo il massimo sforzo per sfruttare nel miglior modo l’opportunità rappresentata dal programma Gol. Utilizzando le risorse che l’Unione europea ci ha messo a disposizione con il Pnrr, potremo arricchire e riqualificare le competenze di soggetti mai entrati o fuoriusciti dal mercato del lavoro offrendo loro nuove opportunità di trovare un’occupazione».
Il nuovo Avviso a manifestare l’interesse allo svolgimento dei servizi previsti – consultabile a questo link – è rivolto alle agenzie per il lavoro già accreditate al sistema regionale o che ne richiederanno l’accreditamento. Le candidature potranno essere presentate esclusivamente on line attraverso la piattaforma “Gol” predisposta dal Ciapi all’indirizzo https://gol.ciapiweb.org.
In particolare, si tratta di garantire misure di politica attiva del lavoro, quali l’orientamento specialistico, l’accompagnamento al lavoro, l’incrocio tra domanda e offerta, il supporto all’autoimpiego e percorsi per la creazione d’impresa. L’Avviso interviene sui cosiddetti “Percorsi” 1 (Reinserimento lavorativo), 2 (Aggiornamento – upskilling), 3 (Riqualificazione – reskilling) e 5 (Ricollocazione collettiva).
I destinatari finali delle attività che verranno realizzate, in questa prima fase, sono i percettori di reddito di cittadinanza, di Naspi, di Dis-coll e personale impegnato in attività socialmente utili. Questi soggetti potranno beneficiare di alcune delle misure garantite dall’Avviso secondo il percorso che viene definito durante il colloquio di analisi individuale (assessment), effettuato con l’operatore del Centro per l’impiego competente. 
Complessivamente, si prevede di garantire servizi di orientamento specialistico a 20.417 destinatari, di accompagnamento al lavoro a 26.270 soggetti, di Incrocio tra domanda e offerta a 5.596 beneficiari e di supporto all’autoimpiego ad altri 2.000. Già dallo scorso agosto gli operatori dei 64 Centri per l’impiego siciliani stanno procedendo alla convocazione dei destinatari del programma Gol, che prevede di raggiungere 64.680 utenti entro il 31 dicembre di quest’anno.
La settimana scorsa era stato pubblicato un altro bando nell’ambito del programma Gol, con una dotazione di 19 milioni di euro, rivolto anch’esso alle agenzie per il lavoro per attività di orientamento specialistico, attivazione e tutoraggio di tirocini di inclusione sociale e di incrocio di domanda e offerta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.