La Via Crucis del Papa in una piazza San Pietro deserta

In una piazza San Pietro deserta per l’emergenza coronavirus, il Papa, che nell’ultima stazione ha sorretto lui stesso la Croce, ha presieduto la Via Crucis trasmessa in mondovisione. Una Via Crucis fatta più di simboli che di parole. Bergoglio, infatti, non ha tenuto nessun discorso al termine come era consuetudine al Colosseo ma, al termine della dodicesima stazione, ha pregato in silenzio davanti al Crocifisso del miracolo di San Marcello. Nelle quattordici stazioni, a portare la croce, medici, infermieri del Gemelli, il cappellano del carcere Due Palazzi di Padova che ha curato le meditazioni della Via Crucis, detenuti e personale dell’istituto di pena.

Il Papa, dunque, al termine della quattordicesima stazione, ha impartito la benedizione ed è rimasto in silenzio, mentre il coro ha cantato l’inno del ‘Crux fidelis’ che ricorda la fecondità del legno della croce. Il Papa è rimasto in silenzio, non ha tenuto alcuna meditazione. L’ultimo fermo immagine nella piazza deserta, il crocifisso del miracolo di San Marcello venerato dai romani per la liberazione dalla va peste nel ‘500. Venerato anche dal Papa nell’emergenza del coronavirus.(Adnkronos)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.