Juve-Napoli si deve rigiocare, cancellato il 3-0

La gara di Serie A tra Juve-Napoli va rigiocata e il club azzurro recupera il punto di penalizzazione deciso dalle sentenze di primo e secondo grado. La giustizia sportiva, nei precedenti gradi di giudizio, aveva assegnato la vittoria per 3-0 a tavolino alla Juventus: il Napoli non si era presentato il 4 ottobre a Torino dopo i casi di positività al covid relativi a Zielinski ed Elmas.

Il collegio di garanzia presieduto dall’ex ministro degli Esteri Franco Frattini ribalta oggi il verdetto di Tribunale federale e Corte Sportiva d’Appello e riscrive la classifica.

Il Collegio di Garanzia “all’esito dell’udienza a Sezioni Unite tenutasi in data odierna, ha accolto il ricorso presentato dalla società S.S.C. Napoli S.p.A. contro la Federazione Italiana Giuoco Calcio e, per l’effetto, ha annullato senza rinvio la decisione Corte Sportiva d’Appello presso la FIGC, adottata con C.U. n. 14 del 10 novembre 2020, confermativa della decisione del Giudice Sportivo Nazionale presso la Lega Nazionale Professionisti di Serie A, adottata con C.U. n. 65 del 14 ottobre 2020 (anche essa oggetto della presente impugnazione), con cui è stata irrogata, a carico della società ricorrente, la sanzione della perdita della gara Juventus-Napoli (che si sarebbe dovuta disputare in data 4 ottobre 2020) e della penalizzazione di un punto in classifica”, spiega il Collegio.

“Siamo completamente indifferenti, sempre stati estranei a questa vicenda”. E’ la posizione della Juventus, a quanto apprende l’Adnkronos da fonti del club bianconero, rispetto alla decisione odierna del Collegio di Garanzia del Coni.

“Il primo commento è che noi siamo sempre stati estranei e indifferenti alla vicenda” dice il direttore sportivo della Juventus, Fabio Paratici. “Quando ci diranno di giocare, andremo a giocare e porteremo il pallone. Detto questo, c’eravamo anche il 4 ottobre”, aggiunge ai microfoni di Sky Sport.

Il legale del Napoli: “E’ la vittoria di Davide contro Golia”

“Siamo felici” twitta il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis. “Viviamo in un Paese dove chi rispetta le leggi non può essere condannato. E il Napoli segue sempre le regole”.

“E’ stata la vittoria di Davide contro Golia” ha commentato il legale del Napoli, Mattia Grassani all’Adnkronos. “Era da parte nostra ampiamente attesa perché eravamo convinti che fin dall’inizio la questione giuridica desse ragione al Napoli. Non si può rischiare la vita per una partita di pallone e anche i famosi protocolli davano ragione a noi”. “Il presidente De Laurentiis era ovviamente contento, vincere in terzo grado, dopo aver perso primo e secondo grado con la Juventus, credo che sia elemento di grande soddisfazione per chiunque”.

“Accolto il ricorso del Napoli contro l’ingiusta vittoria a tavolino a favore della Juve” twitta il sindaco partenopeo Luigi de Magistris. “Ora si gioca a calcio e si va a vincere sul campo. E’ fatta giustizia. Forza Napoli sempre”, conclude de Magistris.(Adnkronos)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.