Giardini Naxos, nascondeva droga in macchina: giovane arrestato dai Carabinieri

Nei giorni scorsi, nel corso dei servizi finalizzati al contrasto del traffico di sostanze stupefacenti, i Carabinieri della Compagnia di Taormina e della Compagnia d’Intervento Operativo del 12° Reggimento Carabinieri “Sicilia” hanno arrestato, in flagranza di reato, un giovane, originario di Calatabiano, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Durante un servizio di pattuglia notturna per le vie di Giardini Naxos, i Carabinieri della Compagnia d’Intervento Operativo del 12° Reggimento “Sicilia”, in supporto alla Compagnia Carabinieri di Taormina per fronteggiare le esigenze di controllo del territorio durante la stagione estiva, in sinergia con i militari della locale Stazione, hanno sottoposto a controllo un giovane alla guida della propria autovettura che percorreva una via del centro di Giardini Naxos, il quale alla vista dei militari assumeva un atteggiamento nervoso. I militari dell’Arma, pertanto, hanno approfondito il controllo eseguendo una perquisizione personale e veicolare, nel corso della quale hanno rinvenuto un involucro contenente 10 grammi circa di sostanza stupefacente del tipo marijuana, un bilancino di precisione e la somma contante di 30,00 euro, ritenuta provento dello spaccio. La perquisizione è stata estesa anche presso il domicilio del giovane, dove è stata rinvenuta altra sostanza stupefacente del tipo marijuana e hashish, per un peso complessivo di circa 400 grammi, nonché materiale idoneo per il confezionamento delle singole dosi e una somma in contante di circa 1.600 euro, ritenuta provento di pregressa attività illecita. Pertanto, la droga, inviata al Reparto Carabinieri Investigazioni Scientifiche di Messina per le analisi di laboratorio, il bilancino di precisione, il materiale di confezionamento e l’intera somma di danaro sono stati sequestrati ed il giovane è stato arrestato, in flagranza di reato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Ultimate le formalità di rito, come disposto dall’Autorità Giudiziaria, l’arrestato è stato ristretto agli arresti domiciliari in attesa di udienza convalida, all’esito della quale il giudice ha convalidato l’arresto operato dai Carabinieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.