Germania, sparatoria ad Hanau: almeno 9 morti

Almeno 9 persone sono rimaste uccise nel corso di due sparatorie ad Hanau, cittadina tedesca ad una ventina di chilometri a est di Francoforte, in Assia. Diverse persone sono rimaste ferite, di cui almeno 5 in gravi condizioni.
I dettagli di quanto accaduto ancora non sono chiari, ma secondo le prime informazioni, il killer ha preso di mira due diversi shiha-bar (locali dove si fuma il narghilè) frequentati dalla comunità turca della città.

La polizia ha reso noto che una persona sospettata di essere l’autore della strage è stato trovato morto nella sua abitazione accanto al corpo senza vita di un’altra persona. Secondo il tabloid Bild, il killer sarebbe un cittadino tedesco in possesso di regolare porto d’armi. Diverse munizioni sarebbero state trovate nella sua auto. “Attualmente non ci sono indicazioni che ci siano altri autori”, ha aggiunto la polizia su Twitter. Le motivazioni degli attacchi non sono ancora note.

La prima sparatoria ha avuto inizio introno alle 22 di ieri, in un bar del centro cittadino, mentre la seconda è avvenuta in un altro bar del quartiere di Kesselstadt. I clienti, secondo quanto riferito dai media locali, sarebbero stati in maggioranza di origine curda.

Le sparatorie hanno innescato una lunga caccia all’uomo durata sette ore, mentre la polizia era in cerca di più assalitori. Un primo bilancio delle vittime parlava di otto morti, prima che uno dei feriti soccombesse a causa delle lesioni riportate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.