Fiumefreddo, successo della sfilata “Una passerella per tutti” all’insegna dell’integrazione

In una calda domenica di aprile, in un incantevole scenario paradisiaco quale il Casale Papandrea di Fiumefreddo…”Una ragazza prende per mano un cieco e magicamente lo accompagna, passeggiando armoniosamente in un fantasmagorico viale colmo di profumi. Lui timidamente e impacciato le porge la mano e si abbandona facendosi accompagnare in questo viaggio nel buio, ma colmo di tanta luce. La luce splendente dell’incantevole conduttrice Paola Parisi, il cieco sfilava sinuosamente e dolcemente affidandosi agli occhi di questa meravigliosa Venere delIa serata”. Questo il racconto di Anthony Andaloro, Blind Chef on The Road creatore delle innovative cene sensoriali a lume di candela alla scoperta dei quattro sensi ad occhi chiusi e menù segreto, dell’inclusione e del superamento di barriere, soprattutto mentali. “Ove 3 coppie di modelli bendati passeggiavano in quel viale. Questa è la magia che ho percepito in questa serata indelebile – continua Andaloro – Quel viale immaginario non era solo una mia fantasia, era la passerella della sfilata all’insegna dell’integrazione, patrocinata dal Comune, voluta fortemente dal Sindaco Sebastiano Nucifora molto sensibile all’integrazione, organizzato sapientemente da Emanuele Adamo con la collaborazione dell’Atelier Lady Grazia di Grazia di Crimi & Franco Camarda e dell’Associazione senza pensieri presenziata dal Presidente Fabio Guglielmino. Una serata emozionante anche grazie alla presenza di Miss Integrazione Italia Giusy Scirè che ha deliziato ed ammagliato il pubblico sfilando con un meraviglioso abito da sposa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.