Eitan in Israele, nonno indagato per sequestro di persona

Shmuel Peleg, nonno di Eitan unico sopravvissuto alla tragedia del Mottarone, risulta indagato dalla procura di Pavia per sequestro di persona aggravato per aver prelevato il bimbo dalla casa della zia – tutrice del piccolo- e averlo portato in Israele.

La procura di Pavia aveva subito aperto un fascicolo per sequestro di persona, ora il nonno risulta iscritto nel registro degli indagati per sequestro di persona aggravato dalla minore età della vittima. Il piccolo sabato sera sarebbe dovuto far rientro nella casa della zia, alle porte di Pavia, ma il nonno lo ha sottratto e portato in Israele con un volo privato partito probabilmente da Lugano.

Shmuel Peleg, nonno di Eitan, unico sopravvissuto alla tragedia del Mottarone, ha portato il piccolo in Israele “dopo aver tentato invano per mesi di poter portare la voce della famiglia materna nel procedimento civile di nomina del tutore. Dopo essere stato estromesso dagli atti e dalle udienze e preoccupato dalle condizioni di salute del nipotino, ha agito d’impulso”, hanno affermato i legali Sara Carsaniga, Paolo Polizzi e Paolo Sevesi che ridimensionano il fatto. (Adnkronos)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.