Editoria, Musumeci incontra i delegati dei giornali diocesani della Sicilia

Il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci ha incontrato, al PalaRegione di Catania, una delegazione ristretta della Fisc, la Federazione italiana settimanali cattolici. Presenti Giuseppe Vecchio, delegato per la Sicilia della Fisc e direttore de La Voce dell’Jonio di Acireale, e Pino Malandrino, direttore de La Vita diocesana di Noto. Al centro del cordiale colloquio il ruolo svolto dalle testate cattoliche nell’Isola, strettamente legate ai territori di riferimento delle diocesi, e la specificità del volontariato culturale che in genere le caratterizza. Al governatore è stata presentata la realtà dei giornali attivi in undici delle diciotto diocesi siciliane: oltre ai due già citati, La Scintilla di Messina (responsabile don Giò Tavilla), Cammino di Siracusa (direttore Orazio Mezzio), Insieme di Ragusa (guidato da Emanuele Occhpinti), Settegiorni di Piazza Armerina (direttore don Pino Rabita), In Dialogo di Nicosia (direttore Lino Buzzone), L’Amico del Popolo di Agrigento (direttore don Carmelo Petrone), Condividere di Mazara del Vallo (direttore Max Firreri), L’Aurora di Caltanissetta (responsabile don Onofrio Castelli), Giorno8 di Monreale (direttore Francesco Inguanti).
Sull’informazione in generale e, nella fattispecie, con riferimento alle testate cattoliche, Musumeci ha ribadito l’attenzione del governo regionale, a cominciare dalla formazione svolta dalla Fisc nell’Isola con il seminario annuale, aperto ai giornalisti di tutta Italia, che rappresenta anche un valido strumento di turismo culturale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.