Duello tv tra Harris e Pence, scontro su gestione del Covid

“Il popolo americano ha assistito a quello che è stato il più grande fallimento di un’amministrazione presidenziale nella storia del Paese”. Ha esordito così Kamala Harris all’inizio del dibattito con Mike Pence la notte scorsa a Salt Lake City attaccando la risposta data dall’amministrazione Trump all’emergenza Covid.

Il tema è stato centrale nel dibattito tra i candidati alla vice presidenza, anche visivamente dal momento che erano divisi dalle barriere di plexiglass che il team della candidata dem ha imposto a tutti i costi, nonostante Pence abbia cercato fino all’ultimo di evitarle, come misura di protezione e per ricordare che alla Casa Bianca è attivo un focolaio di Covid dopo il contagio di Trump.

Secondo la veep di Joe Biden il ticket Trump-Pence “ha perso il diritto alla rielezione” dopo aver minimizzato e non compreso la portata di un’epidemia che ha provocato oltre 211mila morti nel Paese. Pence da parte sua ha difeso l’operato della Casa Bianca riconoscendo che la nazione sta affrontando “un momento veramente difficile”.

“Voglio che il popolo americano sappia che sin dal primo giorno il presidente americano ha messo la salute dell’America al primo posto”, ha aggiunto sostenendo che, a differenza di quanto affermano i critici, Trump ha una chiara strategia nazionale per affrontare la crisi.

“Chiaramente non ha funzionato, quando vediamo che vi sono oltre 210mila vittime del Paese”, è stato l’affondo della senatrice della California durante il dibattito che è stato caratterizzato da scambi, anche duri, ma ha mantenuto i toni civili di scontro sui temi, ben distanti dal caos e dallo scambio di insulti in cui è scaduto nelle scorse settimane il dibattito tra Trump e Biden.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.