“Creatività Toscana” le politiche per l’audiovisivo d’avanguardia

La Regione Toscana e Fondazione Sistema Toscana presenteranno, il prossimo 14 ottobre al MIA di Roma, nel corso del panel “Creatività Toscana” le politiche per l’audiovisivo. Interverranno Eugenio Giani, Presidente Regione Toscana, Francesco Palumbo, Direttore Fondazione Sistema Toscana, Stefania Ippoliti, Responsabile Area Cinema e Toscana Film Commission. L’appuntamento è al Cinema Barberini (Sala 3) dalle 15.00 alle 16.00. Modera Nick Vivarelli.

Dalla Mediateca allo Smart Set, passando dalla Film Commission agli spazi delle Manifatture Digitali Cinema con i cineporti e i laboratori,dal Cinema La Compagnia, unica sala italiana dedicata ai documentari e casa di oltre 10 Festival internazionali a Lanterne Magiche che si occupa dell’educazione all’audiovisivo nelle scuole, per finire con i nuovi bandi per lo sviluppo e la produzione con una dotazione di 5.950.000 dal 2023 al 2026. La Regione Toscana è tra le regioni all’avanguardia nel mondo del cinema e dell’audiovisivo.

Le Manifatture Digitali Cinema hanno 3 sedi differenti: Prato, Pistoia, Pisa e a Siena sono presso Accademia Chigiana, ognuna con specifiche vocazioni. Comune a tutte sono le Botteghe ovvero corsi, laboratori, workshop con l’intento di trasferire la conoscenza dai Maestri a chi vuole specializzarsi, adattando le proprie abilità artigianali e il proprio sapere a un nuovo settore e a nuovi percorsi lavorativi.

Prato (cineporto/costumistica/showrunner) sono state organizzate le Botteghe di costumistica che hanno portato alla realizzazione, per citare qualche esempio, dei costumi delle serie tv I Medici Leonardo (produzione LuxVide) e di opere teatrali con Faust e Antigone (Compagnia Lombardi-Tiezzi) oppure accessori e costumi destinati alla serie tv I Leoni di Sicilia, (produzione Lotus). Il Maestro di queste Botteghe è stato il costume designer Alessandro Lai.

Accanto alle Botteghe anche il Master La Stoffa dei Sogni, prima esperienza di specializzazione con grandi maestri della costumistica italiana, come Gabriella Pescucci, Carlo Poggioli e Alessandro Lai, e in collaborazione con ASC – Associazione italiana scenografi, costumisti e arredatori. 

Sempre a Prato si è tenuto lo Showrunner Lab Il primo laboratorio italiano dedicato alla figura professionale dello Showrunner. Organizzato in collaborazione con Good Girls Planet ITTV Forum&Festival di Los Angeles e PIN – Polo Universitario Città di Prato

Realizzato con il contributo del Bando Progetti Speciali della Direzione generale Cinema e audiovisivo – Ministero della CulturaTre mesi di corso18 studenti – tra i 18 e i 30 anni, provenienti da tutta Italia – sono stati divisi in gruppi e hannoprogettato idee di serie tv (scripted e unscripted), con sessioni di Pitch utili per imparare a presentare i loro progetti. Il punto di forza del corso è stato quello di far incontrare loro le grandi professionalità dell’audiovisivo italiano e internazionale tra cui Sean Furst, Vaun Wilmott, Gary Marenzi, Jeremy Spiegel, Marco Chimenz, Nicola De Angelis, Giovanni Pedde, Vittorio Testa, Chad Kennedy, Giannandrea Pecorelli. La prossima edizione che si svolgerà da marzo a giugno 2023 prevede accanto allo Showrunner Lab anche lo Showrunner Immersive Lab.

A Pisa (cineporto/animazione/videogiochi)grazie alla collaborazione con DogHead Animation, studio tra i più importanti in Italia, si sono tenuti vari laboratori di specializzazione in animazione 2D e rigging destinati ai giovani diplomati delle scuole toscane e nazionali. I laboratori sono stati propedeutici all’assunzione dei partecipanti, che sono stati inseriti nei team di produzione di DogHead, tra questi anche quello di “Strappare lungo i bordi” di Zerocalcare per Netflix. 

Sempre a Pisa si tiene First Playable, il primo evento business internazionale in Italia nel settore del gaming, organizzato in collaborazione con IIDEANella 4^ edizione del 2022 si sono avuti numeri da record: 30 publisher e 25 speaker (selezionati in collaborazione con ICE), provenienti da 7 nazioni (Regno Unito, Francia, Olanda, Spagna, Svezia, Danimarca e Polonia), hanno incontrato 90 studi di sviluppo italiani, rappresentati da 170 sviluppatori.

Siena, la collaborazione con la storica Accademia Musicale Chigiana, ha dato vita a una nuova attività sulla filiera della musica e del suono, integrando l’offerta formativa dell’Accademia con lo sviluppo di laboratori specializzati nella composizione ed esecuzione di musica per il cinema e l’audiovisivo. Il primo laboratorio, Chigiana Film Scoring Intensive Program, si è svolto a Giugno del 2022.

Pistoia (apertura 2023), in collaborazione con l’Associazione Teatrale Pistoiese e le istituzioni locali, Toscana Film Commission attiverà un programma di laboratori di scenografia. 

Le Botteghe saranno dedicate alle attività di recupero, riuso e riciclo delle scenografie dei teatri toscani e a specializzare i mestieri di falegname e carpentiere per il settore dello spettacolo. 

Inoltre, ci saranno laboratori dedicati alle scenografie virtuali elaboratori per la realizzazione di set e scenografie naturali realizzati con le piante in collaborazione con le imprese florovivaistiche della zona. 

Oltre a sviluppare sul territorio toscano un settore giovane, ad alta capacità di internazionalizzazione, continua innovazione e in crescita come quello dei videogiochi, l’obiettivo è anche applicare le tecnologie più avanzate utilizzate nel gaming, all’audiovisivo, ecco i primi frutti:

SMART SET per la virtual production questo spazio vedrà la luce nei primi mesi del 2023 grazie al network attivato durante First Playable;

PRATO PHYGITAL – progetto vincitore dell’Avviso pubblico per l’acquisizione e il finanziamento di proposte progettuali finalizzate all’impiego della tecnologia 5G nel settore della produzione e della distribuzione di contenuti audiovisividel MISE – che sarà realizzato per il giugno 2022.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.