Covid, Trump: “Seconda ondata? Non chiuderò gli Usa”

Il presidente americano Donald Trump ha annunciato che non chiuderà nuovamente gli Stati Uniti se nel Paese dovesse registrarsi una seconda ondata di coronavirus. Durante una visita in una fabbrica della Ford in Michigan, Trump ha detto che ”stiamo per spegnere gli incendi, non chiuderemo il Paese, spegneremo il fuoco. Che si tratti di una brace o di una fiamma, la spegneremo”. Parole che arrivano mentre i cinquanta Stati hanno allentato il lockdown, con una accelerazione in quelli a guida repubblicana e un atteggiamento più cauto in quelli democratici. Funzionari della sanità pubblica hanno avvertito che allentare troppo rapidamente le misure potrebbe portare a una seconda ondata di coronavirus in autunno e in inverno.

Intanto, su Twitter, Trump ha annunciato per lunedì bandiere a mezz’asta sugli edifici governativi degli Stati Uniti in ricordo delle vittime nel Paese: “Abbasserò le bandiere di tutti gli edifici federali e dei monumenti nazionali nei prossimi tre giorni in memoria degli americani che abbiamo perso con il Coronavirus”, ha scritto. Lunedì negli Usa viene celebrato il Memorial Day, tradizionalmente dedicato ai veterani di guerra e ai soldati caduti. Ieri i leader democratici del Congresso, la Speaker Nancy Pelosi e il leader della minoranza al Senato Charles Schumer, avevano chiesto a Trump di ordinare bandiere a mezz’asta in tutti gli edifici pubblici americani quando sarebbero state raggiunte le 100mila vittime dell’epidemia di Covid-19 come in segno di lutto nazionale.(Adnkronos)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.