Annunci

Coronavirus, superati i 20mila contagi

In 24 ore ci sono stati 2.853 nuovi casi di pazienti positivi, facendo salire il totale a 2.0603. A fare il quadro quotidiano dell’emergenza coronavirus Angelo Borrelli, commissario straordinario per l’emergenza, affermando che altre 368 persone sono decedute. Questo ultimo bilancio dei decessi è il più alto dall’inizio della crisi, precisa. Il totale dei deceduti dall’inizio dell’emergenza è di 1.809.

“Ci sono 369 nuovi guariti, il totale è 2335”, continua Borrelli facendo sapere che 9268 delle persone contagiate sono in isolamento domiciliare, 1672 in terapia intensiva.

“Concludo il mio intervento con il richiamo alle regole: uscire solo per esigenze lavorative, cure mediche e fare la spesa e limitare al massimo le uscite fuori dalle proprie abitazioni”, ha detto Borrelli nel corso del punto stampa quotidiano sottolineando come “dall’inizio dell’emergenza abbiamo distribuito oltre 11 milioni di Dpi tra mascherine ffp2 e ffp3, chirurgiche occhiali guanti e tute. Abbiamo in pianificazione domani una distribuzione tra un milione e mezzo e due milioni di mascherine chirurgiche e di 300mila mascherine ffp2”.

Solo in Lombardia i morti sono 1.218. I nuovi decessi, in 24 ore, sono stati 252. Sono i dati dell’assessore regionale al Welfare, Giulio Gallera. Quella di domenica è stata la giornata peggiore in assoluto per numero di decessi da quando è scoppiata l’emergenza. Con i decessi delle ultime ore si è superato il “primato” della giornata dell’11 marzo, quando erano stati 149.

La provincia di Bergamo “è ancora quella che cresce di più” per contagi da Coronavirus. Ci sono oggi 3.416 positivi al virus, +552 rispetto a ieri. Dopo c’è Brescia, con 2.463 casi (+351). A Milano e provincia ci sono 1.750 persone positive, in crescita di 200 malati. A Milano città ci sono 711 contagiati, 79 in più. “Milano, in relazione alla popolazione è ancora un numero abbastanza basso”, osserva Gallera.

CDM – Sostegno a famiglie, imprese e lavoratori, pubblici o privati, single o genitori, autonomi, dipendenti o co.co.co. Oltre che al differimento di adempimenti e alcuni versamenti per i contribuenti. Sono le principali misure di un’ultima bozza del decreto ‘salva-economia’ di oltre 20 miliardi atteso in Consiglio dei ministri, Cdm che è slittato alle 10. (Adnkronos)

Annunci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.