Coronavirus, in Usa quasi 6000 vittime

Sono più di 245mila le persone contagiate dal coronavirus negli Stati Uniti. Secondo i dati della Johns Hopkins University, i casi confermati sono 245.540, mentre sono quasi seimila i morti, cioè 5.983. Ieri negli Stati Uniti si è registrato un balzo nei casi, con 28.491 nuovi contagi e 846 morti. L’unico stato a non aver riportato vittime è quello di Wyoming.

La Casa Bianca divulgherà linee guida per l’uso delle mascherine, incoraggiandone l’utilizzo per contenere il contagio da Covid-19. Lo ha annunciato il vice presidente Mike Pence, spiegando che ”nei prossimi giorni” i Centri per il controllo e la prevenzione della malattia spiegheranno agli americani come utilizzare al meglio questi dispositivi di protezione. Intanto, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump è risultato negativo anche al secondo test eseguito per il coronavirus. Lo ha annunciato lui stesso, affermando di essere stato ”veramente curioso di vedere quanto il test funzionasse rapidamente”, sottolineando che il risultato è arrivato in 15 minuti. Il primo test era stato eseguito a metà marzo. Trump ha quindi affermato di aver invocato il ‘Defense Production Act’ per accelerare la produzione di ventilatori utili ”a salvare le vite degli americani” e per far sì che la 3M produca mascherine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.