Caltanissetta, San Lorenzo e il fenomeno delle stelle cadenti dall’Osservatorio Astronomico di Montedoro. Ma il picco sarà giovedì

Oggi 10 agosto, giorno dedicato a San Lorenzo, è possibile osservare con facilità il fenomeno delle cosiddette stelle cadenti. Si tratta di una pioggia di meteore che vengono chiamate Perseidi perché provengono e si irradiano da quella porzione della volta celeste in cui si trova la costellazione di Perseo.
Ma quest’anno la massima frequenza oraria delle Perseidi, determinata dall’attraversamento della Terra di un filamento di detriti della cometa Swift-Tuttle, è prevista il 12 agosto dalle 21,00 alle 24,00. Diverse sono stanotte gli eventi in Sicilia organizzati per osservare il suddetto fenomeno, soprattutto nei siti dotati di attrezzature specialistiche di osservazione astronomiche. Anche se meno monumentale del Griffith Observatory, di notevole interesse nell’isola è l’Osservatorio Astronomico di Montedoro. La succitata struttura sorge nel settore centro-meridionale dell’isola su un’altura denominata “Monte Ottavio”, all’interno di un parco urbano sito ad O dell’abitato di Montedoro (CL).
L’area del parco si estende “a schiena d’asino” lungo un crinale posto tra due alture contrapposte: la più bassa a 469 m denominata “Calvario”; la più alta, M. Ottavio, a 532 m. All’interno dell’osservatorio trova posto un telescopio – in configurazione Newton-Cassegrain dal diametro di 600 mm e lunghezza max 6.000 con rapporto focale in configurazione Cassegrain F/10 – e un planetario, con cupola di 7 m e 50 posti a sedere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.