Beyoncé e Billie Eilish regine dei Grammy

Beyoncé e Billie Eilish regine dei Grammy. Se la cantautrice americana si è aggiudicata il premio principale, vincendo nella categoria disco dell’anno con il singolo ‘Everything I Wanted’, Beyoncè ha ottenuto il record di 28 riconoscimenti nella 63ª edizione degli Oscar della music tenutasi ieri sera allo Staples Center di Los Angeles. Inizialmente prevista per il 31 gennaio, la cerimonia è stata posticipata a causa di un picco di contagi da Covid-19 nella contea di Los Angeles. Ad aggiudicarsi il secondo premio più importante, quello per l’Album dell’anno è stata Taylor Swift con ‘Folklore’, che ha eguagliato, al suo terzo riconoscimento in questa categoria, mostri sacri come Frank Sinatra e Stevie Wonder.

Beyoncé, aggiudicandosi quattro premi in questa edizione (miglior video musicale con ‘Brown Skin Girl’, migliore performance rap e migliore canzone rap per ‘Savage’ insieme a Megan Thee Stallion e migliore performance R&B con ‘Black Parade’), ha totalizzato i 28 Grammy in carriera, numero con cui ha sbaragliato il primato per il totale dei premi ottenuti da un’artista femminile, finora appartenuto alla violinista Alison Krauss, che si è però ‘fermata’ a 27 premi. Un altro premio ‘in famiglia’ per Beyoncè, che ha visto premiata la figlia Ivy Carter, a soli nove anni, per ‘Brown Skin Girl’.

In un’edizione senza pubblico, condotta dal comico Trevor Noah e con un mix di performance tra live e registrate, l’edizione 2021 dei Grammy si è svolta nel segno del successo al femminile: nelle quattro categorie principali hanno vinto infatti tutte donne. Oltre ad Eilish e Swift, H.E.R. è stata premiata per ‘I Can’t Breathe’, scelto come brano dell’anno, ma H.E.R. si è aggiudicata anche il Grammy per la categoria ‘Song Of The Year’, che viene assegnato a chi ha scritto la canzone premiata. E ancora, Megan Thee Stallion ha vinto il Grammy per la miglior artista emergente (Best New Artist) portando a casa anche il primato di prima rapper donna a vincere nella categoria miglior canzone rap.(Adnkronos)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.