Barcellona, sanità tra criticità e nuove sfide importanti. Iniziativa dello Spi-Cgil che accende i riflettori sulle risorse del Pnrr e gli interventi necessari

Dall’impoverimento dell’offerta sanitaria nel comprensorio di Barcellona Pozzo di Gotto alle proposte di rilancio e innovazione con le risorse del Pnrr sanità, questi gli importanti aspetti che saranno affrontati nel corso del convegno organizzato dallo Spi-Cgil che si terrà sabato 23 aprile alle ore 9,30 al George hotel a Barcellona P.G. Un’iniziativa di analisi delle attuali criticità con al centro le richieste del sindacato per il miglioramento dei servizi e dei presidi sanitari del territorio, della qualità dell’offerta sanitaria. “Si tratta oggi di cogliere opportunità finanziarie e di alzare il livello della sanità tenendo conto delle esigenze del territorio”, fa presente il segretario generale della Cgil Messina Giovanni Mastroeni che interverrà all’incontro in programma. Diversi gli interventi previsti con il contributo di realtà e associazioni. Il convegno sarà introdotto dal segretario generale dello Spi-Cgil Messina Gaetano Santagati che evidenzia come “sulle tematiche della salute dei cittadini il sindacato continua a portare avanti un’azione di riflessione e confronto per arrivare ad una reale svolta sui temi della sanità territoriale e di prossimità sull’intero territorio provinciale”. In apertura la relazione di Salvatore Chiofalo del sindacato pensionati, a seguire gli interventi del sindaco di Barcellona Pinuccio Calabrò, di Nunziante Rosania già direttore dell’Opg di Barcellona, del presidente provinciale dell’Ordine dei medici Giacomo Caudo, della psicologa Calogera Calà, del medico chirurgo Peppino Saija, dell’esponente dello Spi Felice Mancuso, della Fp-Cgil settore sanità Antonino Trino, del presidente provinciale Controllo sanità Antonio Giardina, di Suor Marilena Mercurio. Interverrà la segretaria generale dello Spi-Cgil Sicilia Concetta Balistreri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.