Barcellona, rifiuti. L’assessore Sottile: “Conferimento straordinario. Ma non è bastato”

Il sindaco Pinuccio Calabrò, dal suo profilo, comunica che al Comune della città del Longano “continuano a giungere ancora segnalazioni circa la presenza di cumuli di rifiuti qualche zona. Sulla questione è intervenuto l’assessore con delega all’ambiente, Filippo Sottile, il quale ha fornito spiegazioni alla cittadinanza, delineando – passo dopo passo – quanto accaduto fino a oggi. “Dopo la chiusura della discarica di Alcamo, il nostro Comune (come altri della Regione), si è trovato in una situazione di difficoltà, non potendo più conferire i propri rifiuti. Una situazione difficile che, col passare dei giorni, ha rischiato di determinare una vera e propria emergenza sanitaria. Emergenza scongiurata grazie a una costante interlocuzione con la Srr e la Regione che ci ha consentito di poter conferire nella discarica di Enna, seppur in quantità limitata. Siamo riusciti a ottenere un conferimento straordinario, ma di contro ci siamo trovati a dover fronteggiare una mole di spazzatura per circa 120 tonnellate abbandonata per le vie cittadine. Per questo avevamo chiesto, come Amministrazione, più volte di limitare il conferimento. Avremmo potuto comprendere la difficoltà di tenere l’umido in casa, a causa dei cattivi odori, ma davvero è dispiaciuto rilevare come, anziché collaborare, gli indisciplinati abbiano deciso di conferire anche merce come vestiti, elettrodomestici e altri rifiuti che avrebbero potuto aspettare ancora qualche giorno prima di essere depositati così, indiscriminatamente e in barba a qualsiasi spirito di collaborazione. Stiamo lavorando costantemente, lo si è fatto anche oggi, per riportare la situazione alla normalità malgrado tutto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.