Autostrada del Sud-Est, Falcone: «Lavoriamo per garantire l’avanzamento della Ispica-Modica»

«In questo momento la Regione Siciliana, fra Ispica e Modica, sta mandando avanti il cantiere più importante del Sud Italia con una determinazione apprezzata e riconosciuta giornalmente da centinaia fra lavoratori e imprese. Abbiamo preso l’impegno affinché entro luglio vengano erogate alla Cosedil, ai subappaltatori e ai fornitori tutte le spettanze che servono a pagare stipendi e materiali, garantendo la prosecuzione di un’opera attesa da decenni». Così l’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone nel corso della visita al cantiere della tratta Ispica-Modica dell’Autostrada del Sud-est Siracusa-Gela. 
L’esponente del governo Musumeci, prima di un approfondito sopralluogo sui circa dieci km di nuova autostrada in costruzione, ha incontrato le imprese e i sindacati Cgil, Cisl e Uil che, nei giorni scorsi, avevano manifestato preoccupazione per i possibili rallentamenti nelle liquidazioni degli stati di avanzamento lavori da parte di Consorzio autostrade siciliane. 
«Per assicurare il prosieguo del cantiere – ha aggiunto Falcone – il Cas sta anticipando diverse decine di milioni di euro che la Sicilia attende dal Ministero delle Infrastrutture. L’ente riesce a sostenere tale sforzo grazie alla costante azione di vigilanza e supporto della Regione, nonché al rapporto di ritrovata fiducia con tutti gli attori del cantiere dell’Autostrada del Sud-Est.
Falcone ha anche fatto il punto sugli altri cantieri del Cas lungo la tratta Messina-Siracusa: «Entro il prossimo mercoledì – ha spiegato l’assessore – pagheremo 1,8 milioni alla Tosa Appalti che potrà così riavviare subito la ripavimentazione dell’A18 fra Messina e Roccalumera. A tale somma seguiranno altri 2,3 milioni circa entro i primi giorni di agosto. Nel frattempo – ha preannunciato Falcone – venerdì 15 luglio, come promesso, apriremo il tratto ormai rimodernato della Siracusa-Gela all’altezza di Cassibile, ponendo fine ai disagi del week-end ma soprattutto consegnando ai cittadini un’autostrada finalmente risanata e sicura».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.