Attacco a Vienna, 7 morti e ostaggi

Sarebbe di almeno sette il bilancio dei morti in una sparatoria vicino alla sinagoga a Schwedenplatz di Vienna e di alcuni uffici della comunità ebraica. Lo scrivono i media austriaci. L’assalto sarebbe stata opera di due persone, una delle quali sarebbe stata uccisa, mentre l’altra sarebbe in fuga. Un agente di polizia è morto per le ferite riportate, come riferisce il Kronen Zeitung, e uno degli attentatori si sarebbe fatto saltare in aria. Altri attentatori sarebbero in fuga (Video). Secondo il ministero dell’Interno, almeno uno degli assalitori sarebbe stato arrestato e un altro agente ferito gravemente.

Il ministro dell’Interno austriaco Karl Nehammer ha confermato che quello avvenuto a Vienna sarebbe un “apparente attacco terroristico” che, avverte “è ancora in corso” e ha chiesto, quindi, ai cittadini di restare a casa. Sarebbe in corso, inoltre, scrive il Kronen Zeitung, una presa di ostaggi in un ristorante giapponese di Mariahilfer Strasse.

LA TESTIMONIANZA – “Almeno 50 colpi d’arma da fuoco” sono stati sparati nell’attacco di questa sera a Vienna nei pressi di una sinagoga. Lo ha raccontato un testimone alla tv austriaca, mentre un altro ha detto di aver visto “correre una persona con un’arma automatica che sparava all’impazzata”. (Adnkronos)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.