Anagrafe antifascista. A Palermo raccolta firme per la “Legge Strazzema”

“Chiunque propaganda i contenuti propri del partito fascista o del
partito nazionalsocialista tedesco è punito con la reclusione da sei
mesi a due anni. La pena è aumentata di un terzo se il fatto è
commesso attraverso strumenti telematici o informatici”. È la sintesi
della proposta di legge contro la propaganda fascista e nazista che il
comitato promotore presieduto dal sindaco di Strazzema Maurizio Verona
ha presentato il 20 ottobre 2020 in Cassazione.

La Legge di iniziativa popolare contro propaganda nazi-fascista
auspica l’introduzione di specifiche pene per la propaganda di
fascismo e nazismo anche attraverso l’uso dei social. La proposta su
scala nazionale è stata lanciata dal sindaco di Stazzema, per
ricordare una delle più tragiche stragi di civili messe in atto dai
militari tedeschi nell’agosto del 1944.

Si stanno raccogliendo firme in tutta Italia fino al 31 marzo, anche a
Palermo è possibile firmare in tutte le circoscrizioni dal lunedì al
venerdì dalle ore 9 alle 12. E anche giovedì 18 febbraio dalle 16 alle
21 al Laboratorio Andrea Ballarò, che si trova in Largo Rodrigo
Pantaleone (traversa via Sampolo) a Palermo.

Quello di giovedì sarà un presidio di informazione e raccolta firme a
sostegno della proposta di legge contro la propaganda fascista e
nazista. Sarà possibile prendere materiale informativo e firmare
Giovedì 18 febbraio dalle 16 alle 21 al punto di informazione sito in
Largo Rodrigo Pantaleone (traversa via Sampolo) a Palermo. Servono 50
mila firme per portare la proposta di legge in Parlamento entro il 31
marzo 2021. Noi vogliamo dare una mano e cogliere questa preziosa
opportunità di confronto.

La Legge di iniziativa popolare contro propaganda nazi-fascista
auspica l’introduzione di specifiche pene per la propaganda di
fascismo e nazismo anche attraverso l’uso dei social. La proposta su
scala nazionale è stata lanciata dal sindaco di Stazzema, per
ricordare una delle più tragiche stragi di civili messe in atto dai
militari tedeschi nell’agosto del 1944. Servono 50 mila firme per portare la proposta di legge in Parlamento.
La raccolta firme termina il 31 marzo 2021 ma LA SCADENZA PUÒ’ ESSERE
ANTICIPATA DAI COMUNI PER MOTIVI ORGANIZZATIVI.
A Palermo è possibile firmare in tutte le circoscrizioni dal lunedì al
venerdì dalle 09.00 alle 12.00.
I Circoscrizione – Postazione Piazza Marina in Piazza Marina 44
II Circoscrizione – Postazione Brancaccio in Via San Ciro 15
III Circoscrizione – Postazione Capinere in Via G. Scaccia 2
IV Circoscrizione – Postazione Mezzomonreale in Viale Regione Siciliana 95
V Circoscrizione – Postazione Borgonuovo in Largo Pozzillo 7
VI Circoscrizione – Postazione Resuttana in Via Monte S. Calogero 28
VII Circoscrizione – Postazione Pallavicino in Via E. Duse 31
VIII Circoscrizione – Postazione Montepellegrino in Via Fileti 19
Se abiti in un altro comune, controlla se è possibile firmare, in caso
contrario invia una email a info@anagrafeantifascista.it che
contatterà il comune interessato e invierà nuovamente la modulistica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.